Dalle farmacie ai supermercati, tutti i luoghi in cui non servirà il Green Pass

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Il Governo Draghi sta lavorando al nuovo Dpcm con nuove restrizioni anti-Covid. Ecco i luoghi in cui non servirà il Green pass

La ricetta del porridge senza cottura

Il Green Pass, in versione base o rafforzata, è sempre più richiesto nel nostro Paese. I luoghi in cui non è ancora obbligatorio si contano sulla punta delle dita. Tra questi rientrano, ad esempio i supermercati, le farmacie e le tabaccherie. Ma cosa cambierà con l’approvazione del nuovo Dpcm a cui sta lavorando il Governo Draghi? Secondo le indiscrezioni trapelate, la certificazione verde base (che si ottiene con un tampone dall’esito negativo o con la guarigione dal Covid entro sei mesi) non sarà richiesta per tutte quelle attività ritenute essenziali.

Ecco la lista dei luoghi in cui non dovrebbe essere obbligatorio esibirlo, anche a seguito dell’approvazione del Dpcm:

  • supermercati e negozi alimentari (fanno eccezione i centri commerciali)
  • edicole e tabaccherie
  • farmacie
  • studi medici, veterinari e ambulatori
  • caserme

Leggi anche: Chi non ha il Green Pass perderà il Reddito di cittadinanza? Tutta la verità

Dallo scorso 10 gennaio si è allungata la lista dei luoghi dove non basta più il certificato verde base, ma serve il Super Green Pass, rilasciato solo a chi è vaccinato o guarito dal Covid. Da quella data è richiesto anche su tutti i mezzi di trasporto pubblico, ma anche in alberghi, piscine, piste da sci, stadi e nella ristorazione al banco e nei locali al chiuso.

L’ultimo decreto del Governo Draghi ha introdotto l’obbligo del Green Pass base a partire dal 20 gennaio anche per accedere alle attività di servizi alla persona, come parrucchieri ed estetisti. Invece, dal 1° febbraio sarà necessario avere il Green Pass base anche entrare nelle banche, alle poste e negli uffici pubblici, nei negozi e nei centri commerciali.

Seguici su Telegram Instagram | Facebook TikTok Youtube

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook