“C’è un buco nero in mezzo all’Oceano su Google Maps”. Vi spieghiamo di cosa si tratta davvero

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Non è un fotomontaggio né tantomeno un portale verso un’altra dimensione: ecco spiegato che cos’è davvero il buco avvistato nel Pacifico

Come conservare al meglio le fragole

Non è un fotomontaggio né tantomeno un portale verso un’altra dimensione: ecco spiegato che cos’è davvero

L’immagine di questo “buco nero” nel bel mezzo dell’Oceano Pacifico, ricavata dai satelliti di Google Maps e diventata in breve tempo virale sui social, lascia ampio spazio all’immaginazione. Un utente di Internet stava utilizzando il sistema di geolocalizzazione di Google per “esplorare” l’oceano, quando si è imbattuto in questa chiazza scurissima dalla forma oblunga e dai contorni definiti, e non è riuscito a capire di cosa si trattasse, così ha condiviso l’istantanea su Reddit e ha chiesto agli altri utenti del social qualche aiuto per capire cosa fosse. C’è chi ha ipotizzato un portale per entrare in un’altra dimensione o per raggiungere gli alieni, chi invece suggerisce che si tratta di un’opera di censura messa in atto da Google per motivi oscuri.

In realtà, non c’entrano gli alieni né tantomeno manovre oscurantiste da parte del motore di ricerca: si tratta di Vostok, un atollo disabitato nel cuore dell’Oceano Pacifico appartenente alla Repubblica di Kiribati (Oceania). È probabile, trattandosi di un’area disabitata, che i satelliti di Google abbiano fatto rilevazioni approssimative e poco definite dell’isola – il che spiegherebbe la macchia nera in luogo di una più dettagliata descrizione visiva dell’ambiente. Il territorio incontaminato dell’isola è in realtà ricoperto da alberi e fitta vegetazione – di colore probabilmente molto scuro, ma certamente non al punto da creare una macchia nera indistinta, come quella che si vede nell’immagine.

Seguici su Telegram | Instagram | Facebook | TikTok | Youtube

Ti consigliamo anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sono laureata in Lingue e Culture Straniere. Da sempre attenta alle problematiche ambientali e rivolta a uno stile di vita ecosostenibile, tento nel mio piccolo di ridurre al minimo l’impronta ambientale con scelte responsabili nel rispetto della natura che mi circonda.

Iscriviti alla newsletter settimanale

Riceverai via mail le notizie su sostenibilità, alimentazione e benessere naturale, green living e turismo sostenibile dalla testata online più letta in Italia su questi temi.

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook