2014: l’anno degli arcobaleni

b2ap3_thumbnail_per-inizio.jpg

Piove. Quest’anno l’estate è caratterizzata, almeno al Centro-Nord, da piogge continue e temperature più basse della media. Unica consolazione…gli arcobaleni!! E dei cieli meravigliosi, degni di un quadro di Monet.

Dopo ogni temporale, sia in pianura, che in montagna, ho avuto la fortuna di assistere al meraviglioso spettacolo dei colori dell’arcobaleno, che un po’ mi consola della pioggia incessante. Anche più di una volta al giorno.

b2ap3_thumbnail_1_20140813-152944_1.jpg

Si tratta di un fenomeno ottico (ovvero sono i nostri occhi a percepirlo), che produce uno spettro luminoso nel cielo o nell’aria, quando la luce del sole attraversa le gocce d’acqua rimaste in sospensione dopo un temporale, o dove c’è uno scorrimento d’acqua, come una cascata.

b2ap3_thumbnail_0_20140813-160844_1.jpg

La pentola d’oro deve essere da qualche parte nella valle che ho di fronte a casa…

b2ap3_thumbnail_11_20140813-162007_1.jpg

Questa profusione di arcobaleni mi ha ricordato un altro anno speciale, il 2009: ero in Nuova Zelanda e durante una spedizione in barca in un fiordo in cerca di foche e altri inquilini del mare, iniziai a dubitare delle mie facoltà visive. Guardando verso il sole lo vedevo contornato completamente dall’arcobaleno!

b2ap3_thumbnail_953085_orig.jpg

Io e altri turisti però vedevamo la stessa cosa, quindi non potevo essere io in preda ad allucinazioni da mal di mare. Ho fatto alcune foto per vedere se la macchina fotografica “vedeva” la stessa cosa..

La risposta è si, anche se le mie misere foto non rendono lo spettacolo…era quasi mezzogiorno ed era davvero dura guardare il sole negli occhi.

Al ritorno mi sono documentata e ho scoperto che si, esiste davvero un raro fenomeno chiamato parelio (parhelion) o cane solare che avviene unicamente in condizioni atmosferiche particolari e a la caratteristica di avere l’ordine dei colori invertito rispetto al normale arcobaleno:il rosso si trova nella parte più interna invece che all’esterno, mentre il blu all’esterno.

b2ap3_thumbnail_9071323_orig.jpg

I Parhelia si verificano quando la luce del Sole o della Luna splende attraverso una sottile nuvola composta da cristalli di ghiaccio esagonali, posizionati con gli assi verticali e perpendicolari ai raggi prodotti dai due astri. Questo in contrapposizione al fenomeno degli “aloni” che si verifica quando gli assi principali dei cristalli sono disposti in modo casuale. Ora mi manca di vedere l’arcobaleno lunare!

Isy

E per altre curiosità, ricette ed informazioni sulla natura...seguimi su facebook!

b2ap3_thumbnail_5990369_orig.jpg

Seat

Auto a metano, il self service darà una nuova spinta?

Germinal Bio

10 idee da mettere dentro il cestino da picnic e accontentare tutti

Yves Rocher

Premio Terre de Femmes e l’impegno di Yves Rocher nella tutela dell’ambiente

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

corsi pagamento

seguici su facebook