In Germania anche il treno diventa ibrido

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Dopo le auto e i bus, anche i treni diventano ibridi. L’idea di rendere più ecologici anche i trasporti su rotaia sta per diventare realtà in Germania, dove grazie ad un progetto pilota, potrebbe nascere il primo treno ibrido partendo da una vecchia vettura.

Poiché la maggior parte dei treni funziona sia a diesel che ad elettricità, non è difficile sviluppare un treno ibrido. E finalmente, uno dei veicoli al giorno d’oggi meno inquinanti, ossia il treno, si appresta a diventare ancora più green. Il primo motopropulsore ibrido tedesco trasporterà i passeggeri tra Aschaffenburg e Miltenberg, a sud est di Francoforte. Il percorso avrà 14 fermate che collegheranno 37 km. Nessun problema dunque per la ricarica delle batterie. Queste ultime potranno essere rigenerate addirittura dalla potenza frenante durante le fermate.

Il nuovo treno ibrido nasce dalla locomotiva Siemens Desiro Classic VT 642, che è stata trasformata nella sua versione ibrida con l’integrazione di batterie e con la capacità di frenata rigenerativa. La locomotiva, che aveva due motori diesel da 275 kilowatt, include ora due centraline ibride da 315 kilowatt. Il treno, oltre ad inquinare meno con una riduzione delle emissioni di gas a effetto serra del 25%, abbasserà anche i consumi di carburante, visto che l’energia prodotta in eccesso è accumulata dalle batterie agli ioni di litio e utilizzata per l’avviamento o per un uso successivo.

first-hybrid-train-route

Se il progetto pilota avrà successo, la capacità di trasformare le locomotive esistenti nella tecnologia ibrida potrebbe davvero rivoluzionare il settore, accelerando tale processo ancora poco considerato. Basta poco infatti per garantire un risparmio energetico rilevante al trasporto sulle linee ferroviarie.

Non si tratta comunque della prima iniziativa in tal senso. Qualche anno fa, anche gli Usa guardarono alla mobilità sostenibile con una nuova flotta formata da 70 treni elettrici ecofriendly, che dovrebbero entrare in servizio proprio quest’anno per collegare Washington e Boston e la direttrice Philadelphia – Pittsburgh ed essere pienamente operativi entro il 2019.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

Treni green: negli USA pronti 70 locomotori che accumulano energia frenando

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook