Taxi: New York li sostituira’ tutti entro il 2018 con i van elettrici Nissan NV 200

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

New York ha deciso di commissionare alla nipponica Nissan la realizzazione dei taxi del futuro che sostituiranno dal 2018 in poi tutti gli attuali veicoli in uso nella metropoli. La decisione è giunta dopo ben due anni di valutazione delle possibili proposte, che si è conclusa con la scelta di un modello di taxi elettrico ipertecnologico nell’ottica di regalare a New York una mobilità stradale più agevole e sostenibile. Ad aggiudicarsi il bando di gara è lo “yellow cab” modello NV 200 che verrà presentato ad un evento questa sera in occasione dell’apertura del Salone di New York.

Ci si attende che l’innovazione possa essere colta positivamente sia dagli abitanti della città sia dai tassisti che vi svolgono quotidianamente la propria professione, trasportando i passeggeri da un capo all’altro della Grande Mela. Il nuovo taxi 100% elettrico si presenta spazioso e garantisce di poter accogliere fino a quattro passeggeri accompagnati dai rispettivi bagagli.

Nissan taxi

La presenza di porte scorrevoli renderà molto più semplice salire a bordo dell’autoveicolo, rispetto a quanto avviene con i taxi attualmente in uso. La presenza di un tettuccio trasparente potrà permettere ai viaggiatori di osservare il panorama della città da un’angolazione insolita. I rivestimenti dei sedili non saranno in pelle, ma in uno speciale tessuto traspirante e antimicrobico che ne richiamerà la morbidezza. Ogni veicolo sarà dotato di navigatore satellitare, al fine di rendere più agevoli e rapidi gli spostamenti, oltre che di porte Usb attraverso cui poter caricare i propri dispositivi elettronici.

Il taxi sarà dotato di un motore a quattro cilindri capace di garantire la massima efficienza nel consumo di carburante. Da questo punto di vista, è importante sottolineare come la casa automobilistica stia studiando un programma atto a valutare la possibilità di impiegare, in sostituzione dei taxi a benzina o diesel, veicoli elettrici, in modo da valutarne le prestazioni rispetto ai veicoli tradizionali. Il progetto pilota prevede che sei fortunati tassisti di New York vengano dotati per un anno intero di veicoli elettrici del modello Nissan Leaf EVs, che verranno utilizzati per compiere il regolare servizio di trasporto dei passeggeri, mantenendo le tariffe già in vigore.

taxi elettrici new york

Il costo di manutenzione e di utilizzo dei veicoli elettrici verrà in seguito comparato a quello dei taxi a carburante, per verificare quale delle due possa essere ritenuta la soluzione più vantaggiosa dal punto di vista economico. La speranza è che in un futuro non molto lontano tutti i taxi di New York possano essere sostituiti da veicoli elettrici, in nome della mobilità sostenibile e della volontà di ridurre le emissioni inquinanti causate dal traffico. L’impiego di taxi elettrici potrebbe dunque diventare realtà per un numero crescente di tassisti newyorkesi, con l’auspico che iniziative simili possano diffondersi anche nel resto del mondo.

Marta Albè

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Life Coach, insegnante di Yoga e meditazione. Autrice del libro “La mia casa ecopulita” edito da Gribaudo - Feltrinelli editore.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook