SolarImpulse 2: riparte il giro del mondo con l’aereo solare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Solar Impulse 2 è partito questa notte alle 4.30 circa da Abu Dhabi per il suo primo giro del mondo usando solo l’energia solare. La destinazione? Mascate, la capitale dell’Oman. Ma si tratta solo della prima delle 12 tappe che permetteranno al velivolo di attraversare due oceani e ritornare al punto di partenza senza usare una sola goccia di carburante.

La sua energia infatti sarà garantita esclusivamente dal sole. L’aereo è alimentato da 17.248 celle fotovoltaiche, accompagnate da un sistema di batterie che permette di immagazzinare l’energia per metterla a disposizione nelle ore notturne, in assenza di luce. Dopo aver attraversato gli Usa coast-to-coast, Solar Impulse tenta dunque la grande impresa.

Non un aereo qualunque, ma un bestione leggerissimo, largo più di un Boeing 747, con 72 metri di ali ricoperte interamente da pannelli fotovoltaici.

L’intero viaggio sarà pari a 35 mila chilometri e richiederà 25 giorni nel corso di circa 5 mesi. Solar Impulse 2, il secondo velivolo monoposto progettato e realizzato, sorvolerà Mar Arabico, India, Myanmar, Cina e l’Oceano Pacifico. Successivamente, dopo averlo attraversato facendo tappa alle Hawaii, volerà da una parte all’altra dell’Atlantico fino a raggiungere la destinazione finale, Abu Dhabi, nel mese di luglio.

solarimpulse2015 infografica

Durante le 12 fermate previste, il team di Solar Impulse e i suoi partner organizzeranno degli eventi pubblici per i governi, le scuole e le università per mostrare le tecnologie dell’aereo, un vero e proprio laboratorio volante che ha conquistato record su record. Solar Impulse 2 infatti è il più grande aereo mai costruito ad avere un peso così basso, equivalente a quello di un’utilitaria. Può volare a un’altitudine di 8500 metri a una velocità tra 50 e 100 km/h. A quelle altezze può immagazzinare il massimo dell’energia solare possibile, garantendosene la quantità sufficiente per i voli in notturna.

Ci sono voluti 12 anni affinché Bertrand Piccard (presidente) e André Borschberg (fondatore e CEO), fossero in grado di tentare finalmente di trasformare il loro sogno in realtà, dimostrando l’importanza delle energie rinnovabili anche nel settore dell’aviazione.

Ecco la diretta video:

Ci vorrà sicuramente molto tempo prima che questa idea possa affermarsi anche nel settore commerciale ma il calo dei costi del fotovoltaico e la sempre maggiore efficienza di questi sistemi non possono che avvicinarci alla possibilità di dire addio alle inquinanti fonti fossili e di abbracciare nuove forme di energia, non solo per il semplice uso domestico ma anche per i lunghi spostamenti in aereo.

Francesca Mancuso

Foto: SolarImpulse

LEGGI anche:

Solar Impulse 2: tutto pronto per il giro del mondo in aereo senza carburante

Solar Impulse, missione compiuta: gli Stati Uniti da costa a costa senza carburante

Solar Impulse, l’aereo solare vola senza carburante da una costa all’altra degli Usa

Solar Impulse, l’aereo ad energia solare non è più leggenda

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook