Una papera nella metro di New York (FOTO)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Quando i newyorkesi hanno visto la prima volta una papera entrare nella metropolitana di New York City, hanno ingenuamente creduto di essere finiti in un libro per bambini, dentro la storia magica e trionfante di una piccola anatra che fa un viaggio in una grande città.

Ma poco dopo hanno scoperto che la verità era di gran lunga meno romantica: l’amico pennuto non ha fatto nessuna scelta personale di viaggiare sulle rotaie della metro della Grande Mela, ma è stato costretto a farlo da una delle più grandi compagnie di assicurazione degli Stati Uniti, la Aflacduck. Dopo i gattini che hanno bloccato la metro, è stata la volta, quindi, di una campagna di social media marketing del tutto discutibile.

La papera non ha nulla a che fare con la metropolitana si New York. L’hanno fatta camminare attraverso le stazioni ed è stata utilizzata come parte di una trovata pubblicitaria che ha reso più difficile per i nostri clienti spostarsi. Non sapevamo di questa bravata, non l’abbiamo mai approvarla e lo abbiamo reso noto ad Aflac. I Newyorkesi sanno che gli animali sono ammessi in metropolitana solo in appositi trasportini”, tuona Adam Lisberg della MTA.

anatra ny

anatra ny3

PETA, intanto, ha espresso le proprie preoccupazione per l’animale. “Un’affollata stazione della metropolitana di New York City non è un posto adatto per una papera, che non può assolutamente capire il motivo di tutto quel rumore e di quella confusione, per non parlare di una folla che le si raduna attorno con tanto di flash dei fotografi. Aflac è stata così creativa in passato con il suo uso di immagini generate al computer e altre alternative agli animali vivi nelle sue pubblicità che siamo fiduciosi che in futuro lascerà le papere fuori delle sue trovate pubblicitarie”.

Roberta Ragni

Fonte e foto

LEGGI ANCHE:

I due gattini in fuga che hanno fermato la metro di New York

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook