La metropolitana di Londra riscaldera’ le case

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Gli abitanti di Londra potranno riscaldarsi grazie alla loro metropolitana. Il calore generato nel famoso “tube” verrà catturato per contribuire a riscaldare almeno 500 case in un quartiere a nord della capitale.

Nel primo progetto del genere in Europa, la rete di alimentazione e riscaldamento di Islington Council sarà ampliata per catturare e utilizzare il calore di scarto da un pozzo di ventilazione della Northern Line e da una sottostazione elettrica di proprietà della UK Power Networks.

Se attualmente già 700 case usufruiscono di questo riscaldamento più verde, a Londra si conta di raggiungere presto almeno altre 500 altre case. Il progetto ha ricevuto 2,7 milioni di sterline di finanziamenti da parte delle autorità locali e 1 milione di sterline da parte dell’Unione europea. Questo ulteriore ampliamento, a cui potrebbero seguire altri, sono parte di un più grande progetto europeo, il CELSIUS, che mira a dimostrare il potenziale della cattura del calore nei sistemi di teleriscaldamento.

Grazie a questo sistema di trasferimento del calore, simile a quello sviluppato dai convogli della metropolitana di Parigi e quelli di Filadelfia, verrà evitata l’emissione di circa 500 tonnellate di CO2 ogni anno, senza considerare i vantaggi economici per i cittadini dal punto di vista della bolletta energetica.

“Supportando energia di provenienza locale e reti di calore che possono ridurre le bollette e le emissioni di anidride carbonica, possiamo non solo risparmiare denaro, ma anche crescere in innovazione, occupazione e crescita in questo fiorente settore”, ha spiegato l’assessore di ambiente ed energia di Londra, Matthew Pencharz.

Roberta Ragni

LEGGI anche

5 modi per generare energia pulita dai treni
Filadelfia: ecco la metro che produce energia

Le 10 metropolitane più sorprendenti del mondo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook