L’Ape diventa ecologica: un calessino trainato da energia elettrica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ha cambiato la vita di muratori, contadini e di chiunque necessitasse di un mezzo da lavoro economico e affidabile. L’Ape di Piaggio, il veicolo commerciale simbolo dell’Italia del dopoguerra che rialza la testa, cugina stretta della Vespa, nel corso degli anni, tra restyling e rivisitazioni, è riuscita a rinnovarsi e a sfuggire al tempo assumendo nuovi significati o riscoprendo quelli passati. Come ad esempio l’Ape Calessino, una versione speciale lanciata nel 2007 che, cavalcando il mito delle dive di Hollywood portate a spasso negli anni ’50 sulle isole, è stata adottata nelle località turistiche più chic, diventando da subito sinonimo di lusso. Oggi quella stessa versione è anche elettrica. Ed ecologica diventa la nuova parola d’ordine del tre ruote con rimorchio più amato dagli italiani.

A far muovere l’Ape Calessino Electric Lithium, un motore a corrente alternata da 18 kw, alimentato dall’innovativo sistema Aenerbox con batterie a Ioni di Litio di ultima generazione , ricaricabili in meno di quattro ore direttamente alla rete elettrica domestica da 220V, garantiscono 75 Km di autonomia per una velocità massima di 50 Km. Escluso dunque, qualsiasi altro utilizzo che non sia la mobilità sulle piccole isole o nei borghi dove comunque rimane il mezzo ideale per spostarsi e trasportare persone essendo silenziosissimo e a zero impatto ambientale. Il ciclo di vita di queste batterie, stando a quanto affermato da Piaggio sarebbe di 15 anni, pari ad oltre 800 cicli di ricarica ovvero circa 60.000 Km.

Per guidare l’Ape Calessino basta aver compiuto 16 anni ed essere in possesso della patente A, anche se per il trasporto di passeggeri è necessario essere maggiorenni e muniti di patente B.

Per il momento la versione elettrica dell’Ape Calessino è stata prodotta in soli 100 esemplari nell’elegante “Artic White” con porte e capote in tela bordeaux, molto rifiniti i dettagli. Ed infatti il prezzo è di quelli che quasi fanno rimpiangere gli anni ’50: 19.900 euro + Iva (oltre 22 mila Euro). Ma anche gli eco-taxi in bamboo di Tabontabon nelle Filippine.

Simona Falasca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook