Domenica ecologica a Roma: chi si ferma e chi potrà circolare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nuova domenica ecologica nella capitale. Il 26 marzo sarà vietata la circolazione ai tutti i veicoli con motore endotermico, più inquinanti, all’interno della fascia verde.

La quarta domenica ecologica fissata dal Campidoglio coincide con la prima domenica di primavera. Romani e turisti potranno approfittare della bella giornata di sole per uscire a piedi o in bicicletta visto che le auto che producono più emissioni nocive avranno il divieto di circolazione.

Il provvedimento riguarda la zona a traffico limitato denominata “Fascia Verde” del PGTU, (Piano Generale del Traffico Urbano).

Chi si ferma

Dalle 7.30 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.30 sarà vietata la circolazione a tutti veicoli ma il trasporto pubblico sarà potenziamento per garantire gli spostamenti in città.

Chi potrà circolare

Potranno invece circolare all’interno della fascia verde i veicoli elettrici e ibridi, quelli a metano e a GPL, gli autoveicoli ad accensione comandata (benzina) Euro ‘6′, gli autoveicoli ad accensione spontanea (diesel) Euro ‘6′, i ciclomotori a 2 ruote con motore 4 tempi Euro ‘2′, i motocicli a 4 tempi Euro ‘3′.

Per un giorno, la città sarà dei pedoni e dei ciclisti.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook