Carpooling: ecco BringMe, il social network dei viaggi condivisi orientato agli eventi

bringMe

Una trasferta per seguire la vostra squadra del cuore in compagnia di nuove persone. Andare ad un concerto con un nuovo amico. Ma anche dividere le spese di viaggio per recarsi al lavoro.

In poche parole condividere l’auto, ma con uno scopo comune perché con BringMe, il carpooling è finalizzato soprattutto sugli eventi. La possibilità di conoscere nuove persone viaggiando non solo verso il posto di lavoro o l’aeroporto, quindi, ma anche per andare vedere una partita di calcio, un gran premio o un concerto.

Il concetto di base è molto semplice: se da Reggio Calabria 15 persone partono contemporaneamente per andare a vedere una partita di Milan, Inter, Juve, perché non andare con 3 macchine anziché 7-8. Avremo così la possibilità di conoscere nuove persone che condividono con noi una passione. Risparmieremo fino al 70% delle spese di viaggio e contribuiremo in modo sensibile alla tutela dell’ambiente.

In Europa e nel mondo il concetto di condivisione dell’auto è molto diffuso. Anche in Italia l’opinione pubblica si sta sensibilizzando in tal senso ed esistono già servizi di car-pooling. La peculiarità di BringMe rispetto altri siti italiani, però, è quella di essere concepito per i viaggi orientati agli eventi.

Si tratta infatti di un social network del viaggio con la possibilità di cercare l’itinerario che fa per noi, di consultare gli eventi in programmazione, di verificare il profilo degli utenti iscritti e i loro feedback per capire con chi viaggeremo.

In conclusione, non rimane che connettersi a www.bring-me.it, registrarsi gratuitamente ed iniziare a socializzare viaggiando.

Buon divertimento!

Hello Fish!

Pesce, ne consumiamo troppo e male. Ecco come fare scelte responsabili

Coop

Arrivano nel reparto ortofrutta i meloni senza glifosato

dobbiaco

corsi pagamento

seguici su facebook