trasporti pubblici gratis Estonia

Dal 1° luglio, in Estonia i trasporti pubblici saranno gratis per tutti. Il paese spinge verso la riduzione delle auto in città.

Tra un mese esatto, gli abitanti potranno quindi spostarsi da una parte all'altra del paese senza mai mettere mano al portafogli. Una svolta storica, che dovrebbe essere presa come esempio da altri stati.

La decisione di rendere gratis i trasporti pubblici si inserisce in un piano ambizioso già in atto nella capitale, Tallinn, dove il trasporto pubblico su autobus, tram, filobus e treni della città è stato reso gratis per i residenti nel 2013.

Ora, il governo sta applicando lo stesso sistema a tutto il paese, anche se con alcune limitazioni. I viaggi gratuiti saranno disponibili per tutti gli estoni che decidono di usare gli autobus sul territorio nazionale ma rimarranno a pagamento i treni, anche se grazie agli aiuti di stato anche i biglietti per spostarsi su rotaia saranno più bassi.

Di fatto, con questa novità l'Estonia diventerà il più grande sistema nazionale di trasporto pubblico gratuito al mondo, mirato principalmente a dare alle persone a basso reddito maggiore mobilità per trovare lavoro. Ma non solo. L'impatto ambientale sarà importantissimo visto che meno auto in strada significa anche meno emissioni di carbonio e polveri sottili. I vantaggi ricadranno non solo sull'ambiente e le tasche dei cittadini ma anche sulla loro salute visto che vivranno in città meno inquinate e meno caotiche.

Allan Alaküla, portavoce ufficiale del progetto, ha confermato che la decisione è stata accolta con favore dai cittadini, soprattutto dei gruppi a basso reddito, molto contenti dei viaggi in autobus gratuiti:

“Il trasporto pubblico gratuito consentirà loro di cercare un nuovo posto di lavoro in un'area più ampia di quella in cui potrebbero accedere a piedi”.

Alaküla spiega che il trasporto pubblico gratuito ha il potenziale per ridurre la congestione e l'inquinamento sulle strade, se combinato con altre misure.

“Speriamo che dia alle persone un motivo in più per usare meno l'auto o non usarla per niente soprattutto nei giorni lavorativi. A Tallinn abbiamo adottato diverse misure per ridurre l'uso dell'automobile insieme al trasporto pubblico gratuito - corsie preferenziali per gli autobus, più piste ciclabili per incoraggiare il ciclismo, e abbiamo anche aumentato le tariffe per i parcheggi delle auto”.

Per coprire il costo delle mancate entrate dei biglietti, quest'anno il governo estone ha investito 13 milioni di euro di denaro pubblico. Un investimento importante che, siamo sicuri, darà i suoi frutti.

Anche Parigi e la Germania stanno valutando questa possibilità, anche se in entrambi i casi si tratta di leggi che attendono ancora di essere approvate.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram