solar cover

Tecnologie rinnovabili in volo: non è leggenda. Il giro del mondo in aereo si farà presto ad energia solare. È terminato, infatti, il volo inaugurale dell'aereo ecologico Solar Impulse 2, il velivolo svizzero che nel 2015 tenterà un'impresa da record: il giro del globo intero senza consumare carburanti.

Solar Impulse ha preso il volo dall'aeroporto Payerne, in Svizzera, poco dopo le 5 e mezzo per poi sorvolare il Paese per due ore e 17 minuti, raggiungendo un'altitudine di 1.670 metri e una velocità di 55,6 chilometri all'ora. A lanciarsi nell'impresa è stata una squadra di tecnici e scienziati del Politecnico federale di Losanna, coordinati dall'ingegnere aeronautico e pilota André Borschberg e dallo psichiatra Bertrand Piccard.

COME FUNZIONA - Presentato ad aprile scorso, Solar Impulse 2 è un velivolo a resistenza perpetua. È progettato, cioè, per volare giorno e notte alimentato dall'energia solare e mai da carburante.

solar-impulse2 2

Nelle ali sono incorporate più di 17mila celle solari che garantiscono l'alimentazione attraverso i quattro motori elettrici da 17,5 CV ciascuno. Durante il giorno, le celle fotovoltaiche ricaricano le batterie al litio che pesano 633 kg e che permettono all'aereo di volare anche di notte e quindi di avere un'autonomia praticamente illimitata.

Il velivolo monoposto in fibra di carbonio ha una apertura alare di 72 metri (maggiore di quella del Boeing 747) per un peso di soli 2.300 Kg, più o meno quello di una macchina.

Per il settore della mobilità sostenibile, l'aereo ad energia solare che resterà in volo senza emissioni inquinanti è una autentica rivoluzione. Ogni singolo aereo, si sa, inquina quanto 500 auto catalizzate. Ora, gli ideatori di questo progetto intendo dimostrare le potenzialità dell'impiego di fonti energetiche alternative anche per i viaggi oltre le nuvole.

Il primo giro del mondo con l'aereo alimentato dal sole partirà dalla Regione del Golfo nel marzo del 2015, passerà sopra il Mare Arabico e si dirigerà verso India e Cina prima di attraversare il Pacifico, gli Stati Uniti, l'Atlantico e l'Europa meridionale, per poi approdare di nuovo. Gli sbarchi saranno effettuati ogni pochi giorni per cambiare piloti, che dovranno rimanere in volo anche per i cinque giorni consecutivi.

Germana Carillo

LEGGI anche:

- Solar Impulse, l’aereo ad energia solare non è più leggenda

- Solar impulse, l’aereo ad energia solare vola anche di notte

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram