Eicma_2009_presentazioneDopo aver accontentato tutti gli amanti della bicicletta con il Salone del Ciclo di settembre dalla quali sono stati annunciati i nuovi incentivi per l'acquisto della bici, si apre nuovamente il sipario su Ecma 2009, ma stavolta tocca alle due ruote motorizzate il posto d'onore. Si è inaugurata, infatti, oggi alla Fiera di Rho, la 67° edizione Salone del Ciclo e del Motociclo di Milano che, mai come quest'anno strizza l'occhio all'ambiente, con un'intera area espositiva, del tutto inedita, interamente dedicata ai veicoli ecologici, in particolare elettrici e ibridi.

Un vero e proprio salone nel salone, in cui i giornalisti (oggi e domani l'accesso è riservato alla stampa) e il pubblico ( dal 12 fino a domenica 15 novembre, giovno di chiusura del Salone) potranno toccare con mano tutte le novità e tendenze di un settore, quello della "mobilità pulita", che sembra riscuotere sempre maggior successo.

Presenti alla cerimonia di apertura, il presidente della Regione, Roberto Formigoni, il sindaco, Letizia Moratti, e il presidente di Eicma Spa, Guidalberto Guidi, che hanno approfittato dell'occasione per tracciare un bilancio sul mercato delle due ruote a motore che con la crisi economica "ha vissuto un anno difficile". In Italia però, come spiega Guidi, grazie agli incentivi per la rottamazione e per l'acquisto di motorini ecologici di nuova generazione, introdotti dallo stato ma anche a livello regionale proprio dall'amministrazione lombarda, il mercato degli scooter non ne è rimasto intaccato come quello delle moto e dei ciclomotori che ancora stenta a riprendersi anche se, per il futuro, arrivano segnali positivi e regna l'ottimismo nelle previsioni.

Dei 1.290 marchi presenti, suddivisi nei 6 padiglioni che ospitano la fiera, per un totale di 55.000 mq di superficie espositiva netta, oltre il 54,58% è straniero, a conferma, nonostante le defezioni di Honda e Yamaha, dell'alto tasso di internazionalità, uno dei valori aggiunti che storicamente caratterizza il Salone di Milano, unica manifestazione fieristica del 2009 dedicata al comparto motociclistico a livello mondiale.

The_green_planet_eicma_2009Ma i riflettori quest'anno sono tutti puntati su "The Green Planet", lo speciale corner allestito per fungere da vetrina alle maggiori novità sulla mobilità ibrida ed elettrica, a cui hanno aderito non solo di aziende del settore, ma anche di istituzioni legate al mondo dell'energia.
"Un'area speciale, un nuovo progetto, una nuova sfida" per permettere alle tante aziende che investono da anni in questo segmento di mostrare al nostro pubblico i propri veicoli": un messaggio chiaro di quanto il mondo delle moto non trascuri affatto le problematiche ambientali.

E i vantaggi per l'ambiente derivanti dall'utilizzo della moto in città sono stati oggetto anche dell'intervento del governatore della Regione Lombardia, Roberto Formigoni che ha ribadito l'impegnno della Lombardia per la mobilità sostenibile: "Abbiamo stanziato 900 milioni di euro a sostegno della filiera del mondo a due ruote, riservando grande attenzione alla tutela dell'ambiente e alle imprese "verdi". Non ritengo sia necessario un ambientalismo estremista, ma un atteggiamento razionale che tenga conto della necessità di aiutare gli imprenditori".

Sarà per questo che a noi piace pensare che quel 5% in più di affluenza di operatori e giornalisti registrata alle ore 13 di oggi rispetto alla stessa ora della scorsa edizione, sia proprio da attribuire alla maggiore attenzione rivolta quest'anno all'ecosostenibilità.

Simona Falasca


casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram