©Voxan

Max Biaggi sta tentando di superare il record del mondo di velocità su una moto elettrica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La moto più veloce del mondo presto potrebbe essere una moto elettrica ed il pilota incaricato dell’impresa è il noto Max Biaggi, pilota sei volte campione del mondo che in molti ricorderanno come l’acerrimo rivale (dentro e fuori la pista) di Valentino Rossi nei primi anni 2000.

Biaggi nel 2019 è stato infatti ingaggiato da Voxan, costruttore francese che punta a creare la moto più veloce del mondo. Che potrebbe essere per la prima volta nella storia del motociclismo una moto con motore elettrico: la due ruote che Biaggi e Voxan stanno preparando per l’impresa si chiama Voxan Wattman, moto che è già la campionessa mondiale di velocità nella categoria delle moto elettriche.

Lo scorso 1 novembre 2020 all’aeroporto di Châteauroux la Wattman con “Il Corsaro” in sella ha stabilito undici primati di accelerazione e velocità per una moto elettrica, toccando una velocità di punta di ben 408 km/h.

Adesso l’accoppiata Biaggi-Voxan ha deciso di puntare più in alto: infrangere il muro dei 478 km/h, record di sempre raggiunto nel 2018 da una moto con motore tradizionale, una Suzuki, dal pilota allora 67enne Ralph Hudson, deceduto nel settembre 2020 per le conseguenze di una caduta ad altissima velocità durante un altro tentativo di record.

Biaggi dovrebbe provare l’impresa in agosto. Due i possibili teatri dell’impresa, luoghi dalle caratteristiche uniche in grado di permettere simili avventure al limite della sopportazione umana: i laghi salati di Uyuni, in Bolivia, o quello di Bonneville, negli Stati Uniti.

«Io non ho mai toccato i 400 km/h e credetemi intorno a queste velocità cambia completamente la prospettiva dello spazio che ci circonda. Diventano determinanti gli effetti aerodinamici, l’aria è un muro praticamente impenetrabile e cominci a combattere con delle forze fino a quel momento poco note. Rimanere aggrappato alla moto, mentre cerchi di raggiungere velocità per me inimmaginabili, è stata una sfida nuova per me», ha dichiarato lo scorso novembre Biaggi, all’indomani della sua impresa in sella alla moto elettrica dei record.

LEGGI anche:

Xiaomi Ninebot C30, lo “scooter” elettrico che costa meno di uno smartphone

Creata batteria low cost per le auto elettriche che si ricarica in 10 minuti

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureato in Comunicazione all'Università di Siena e giornalista dal 1995, ha un'esperienza pluriennale come redattore automotive. Ha lavorato per riviste, TV e testate online specializzate di diffusione nazionale. Su greenMe.it si occupa di mobilità sostenibile e auto ecologiche
Ènostra

“Libertà è autoproduzione”: con ènostra l’energia è rinnovabile, etica e sostenibile

Schär

Pasta madre senza glutine: tutto quello che devi sapere

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook