@Vetre Antanaviciute Meskauskiene/123rf

Giornata Mondiale della Bicicletta: perché si festeggia oggi e gli appuntamenti da non perdere

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Leggera, sostenibile e amica della salute: la bici è uno dei mezzi più amati in assoluto, anche dagli italiani. Si celebra proprio oggi, 3 giugno, la Giornata mondiale della bicicletta, istituita nel 2018 dalle Nazioni Unite per incentivare l’uso di quello che viene definito “un simbolo di trasporto sostenibile che trasmette un messaggio positivo per incoraggiare il consumo e la produzione sostenibile, con effetti benefici sul clima”.

Utilizzare la bici non significa soltanto combattere l’inquinamento e fare quindi un regalo all’ambiente, ma anche mantenersi in forma, riducendo il rischio di malattie, tra cui il diabete e quelle cardiovascolari. Quale miglior modo di scoprire più da vicino gli angoli delle città e la natura che ci circonda se non pedalando? 

Leggi anche: Andare in bici ogni giorno riduce la tua impronta di carbonio dell’84%

La riscoperta della bici durante la pandemia

La pandemia di Covid-19 ha avuto anche i suoi risvolti positivi. A partire dallo scorso anno, tantissimi italiani hanno deciso di usare meno l’auto e i mezzi pubblici e muoversi in bicicletta per andare a lavoro e spostarsi in città, riscoprendo la bellezza di pedalare. Inoltre, il Bonus mobilità introdotto dal Governo ha incoraggiato tantissimi cittadini ad acquistare una bici elettrica. 

Finito il primo lockdown, a maggio del 2020, abbiamo visto le file di gente a comprare biciclette o a farle riparare – racconta Alessandro Tursi, presidente della Fiab (Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta) – I comuni hanno cominciato a fare le ciclabili “popup”, con pochi soldi e una riga di vernice sull’asfalto. Poi in parlamento sono state introdotte modifiche al Codice della Strada chieste da anni: la “casa avanzata” ai semafori, le corsie ciclabili con la linea tratteggiata, il doppio senso ciclabile nelle strade a senso unico, le strade urbane ciclabili (con limite di velocità per le auto a 30 all’ora), la strada scolastica. Leggi che ci hanno fatto recuperare 20 anni di ritardo normativo. C’è stato un cambio di passo. La bici ora è costantemente nell’agenda politica di governo e comuni”

Secondo i dati forniti dalla Fiab, nel corso dell’ultimo anno c’è stato in media un aumento del 30% degli spostamenti in bici nelle città e sono ben 2 milioni le biciclette acquistate. In Italia, si è registrato in particolare un boom delle bici elettriche e pieghevoli.

La bicicletta, in particolare l’elettrica, comincia a diventare alternativa alla seconda auto – commenta il presidente della Fiab – E il nuovo trend ora è la cargo-bike: il mezzo a pedalata assistita che può portare fino a 80-100 chili di merce ed evita di riempire le nostre città di furgoni a motore.

L’iniziativa Bike to School

Quest’anno Fiab Italia ha deciso di dedicare la Giornata mondiale della Bicicletta ai più piccoli, con la speranza che siano sempre di più i bambini ad utilizzare la bici per andare a scuola, come accade in tanti altri Paesi europei. 

In Italia purtroppo la grande maggioranza dei bambini non ha oggi il diritto di andare a scuola con le proprie gambe, a differenza dei loro coetanei europei, anche quelli di paesi dai climi particolarmente rigidi. – evidenzia Alessandro Tursi – La nuova sensibilità sul tema salute imposta dal Covid può essere occasione per cambiare abitudini sbagliate e dannose per i nostri figli. E sono i medici a affermarlo prima ancora di FIAB.

Aderire all’iniziativa Bike to School è molto semplice:

1. individua un referente organizzativo e alcuni aiutanti

2. decidete orario e luogo di incontro per radunarvi alla data stabilita

3. tracciate il percorso su una mappa, entro 2 km, valutando delle tappe intermedie, per coinvolgere altri partecipanti, provenienti da altre zone (verificatelo qualche giorno prima )

4. comunicate in anticipo il programma, attraverso il passaparola, le telefonate, i gruppi WhatsApp dei genitori, le mail, le bacheche online della scuola

5. durante il tragitto pedalate in gruppo, rimanendo compatti, anche accanto ai più piccoli ( il codice della strada consente di pedalare a fianco dei bambini fino ai 10 anni)

Per tutti gli altri eventi, dedicati al mondo delle 2 ruote, per bambini e famiglie potete consultare il sito Andiamoinbici.it

Le altre iniziative dedicate al mondo delle due ruote

Tra le altre interessanti iniziative vi segnaliamo il Dolomites Bike Day, fissato il 19 giugno, che prevede un percorso di 51 km tra i magnifici scenari delle Dolomiti; e il Sellaronda Bike Day, in programma il 27 giugno e il prossimo 21 settembre. A Rimini, invece, dall’11 al 12 settembre si svolgerà l’Italian Bike Festival, dedicato agli appassionati del mondo delle due ruote. 

Fonte: ONU/FIAB

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureata in Media, comunicazione digitale e giornalismo all'Università La Sapienza, ha collaborato con Le guide di Repubblica e con alcune testate siciliane. Per la rivista Sicilia e Donna si è occupata principalmente di cultura e interviste. Appassionata da sempre al mondo del benessere e del bio, dal 2020 scrive per GreenMe
Telepass

Telepass: quante emissioni fa risparmiare non fare la fila al casello?

Coripet

Meno plastica con le bottiglie realizzate in PET riciclato, Bottle to Bottle di Coripet premia te e l’ambiente

Seguici su Instagram
Seguici su Facebook