Ford Fusion Hybrid a guida automatica: ecco il prototipo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ford svela il prototipo di Fusion ibrida a guida automatica. Non sarà mai in commercio, ma è la piattaforma di test per le tecnologie utili a ridurre il traffico e le emissioni di CO2 della Mondeo americana e della gamma Ford.

Ci lavorano da circa dieci anni: il prototipo mostrato al pubblico da Ford è il frutto della collaborazione tra l’azienda, l’Università Michigan e il gruppo americano State Farm. Si basa sulla Ford Fusion (equivalente americana dell’europea Mondeo) Hybrid che già esiste e verrà commercializzata anche in Europa a partire dalla seconda metà del 2014.

La novità è che questa fusion ibrida si guida da sola, grazie a un ricco bagaglio di tecnologie di analisi dell’ambiente circostante necessarie a far prendere le giuste decisioni al computer di bordo. Lo scopo di Ford non è ancora commerciale ma puramente scientifico-tecnologico: non crediate di vedere a breve la Fusion Hybrid automatica sulle strade.

Al contrario, questo prototipo servirà ad affinare le tecnologie che poi verranno riversate gradualmente nella gamma effettivamente in commercio. Ford, già oggi, nelle proprie auto inserisce tecnologie come l’Active City Stop e l’Active Park Assist che sono le “sorelle minori” di quelle presenti sui prototipi. “Questo prototipo rappresenta un significativo passo in avanti nella ricerca, per portare avanti la nostra vision del futuro della mobilità sostenibile – ha dichiarato Bill Ford, presidente esecutivo di Ford – Immaginiamo un domani in cui l’automobile connessa comunicherà con gli altri veicoli per migliorare i flussi del traffico, ridurre le emissioni e rendere le strade più sicure e sostenibili“.

L’idea di base è semplice: se le auto si guidano da sole, evitano comportamenti pericolosi o dannosi per l’ambiente come andare troppo veloce in città o premere l’acceleratore senza motivo quando si è fermi al semaforo. L’interconnessione tra le auto che circolano in una zona, inoltre, permette di avere dati in tempo reale sul traffico e di scegliere percorsi più scorrevoli per risparmiare carburante.

Quanto ci vorrà affinché tutto questo diventi realtà? Non poco: “In futuro, i sistemi di guida automatica ci potranno aiutare a migliorare la sicurezza sulle strade e a ridurre le congestioni del traffico, ma ci sono ancora molti aspetti da considerare e affrontare per trasformare questo scenario in realtà“, dice Raj Nair, Vice Presidente Sviluppo Prodotti Globali di Ford.

Peppe Croce

LEGGI anche:

Nuova Ford Fusion (Mondeo) ibrida e ricaricabile al Salone di

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Tua fibra energia

Luce, gas e fibra tutto incluso e a prezzo fisso ogni mese, la nuova frontiera della bolletta unica

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

Schär

Celiachia o sensibilità al glutine? Come ottenere una corretta diagnosi

TryThis

L’app che ti fa divertire sfidando i tuoi amici anche durante il lockdown

NaturaleBio

Cacao biologico naturale, in granella o in polvere: benefici e ricette per portarlo in tavola con gusto

Cristalfarma

Come gestire nel proprio piccolo disturbi d’ansia e stress di uno dei momenti storici più difficili

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook