Wheelylift: come parcheggiare la bici al muro senza sforzi

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Un modo unico, semplice e salvaspazio di parcheggiare la bicicletta. È Wheelylift, una soluzione di parcheggio che arriva, nemmeno a dirlo, dalla patria delle due ruote, l’Olanda, dove le esigenze dei ciclisti, urbani e non, sono ben note.

È per questo che il suo inventore, il designer Jules Sypkens, una volta constatata l’assenza di un sistema pratico per appendere biciclette pesanti oltre i 10 chili, ha deciso di realizzarne uno che consentisse di appendere verticalmente e in maniera pratica la propria due ruote.

Come funziona Wheelylift? Il meccanismo è davvero semplice. Basta sollevare leggermente la ruota anteriore e inserirla nel gancio Wheelylift (si sente un clic, dopo aver leggermente spinta verso il basso il braccio di sollevamento) per attivare il meccanismo di sollevamento. Non appena il Wheelylift inizia a sollevare la bici, è sufficiente “accompagnarlo” senza alcuno sforzo, tenendolo per il manubrio e sotto la sella fino a quando la ruota posteriore si sarà posizionata. Tutto qui.

wheelylift

E per rimuovere la bici? Sarà sufficiente tenere la bicicletta per il manubrio e sotto la sella e, semplicemente, tirarla via dal muro. Il braccio del Wheelylift porterà il veicolo fino al pavimento con un movimento uniforme e scorrevole. Si sentirà un click una volta che il braccio di sollevamento sarà sceso completamente. Il meccanismo di sollevamento torna al suo posto per il successivo uso.

wheelylift1

Serve energia elettrica? Assolutamente no, perché Wheelylift sfrutta l’energia meccanica per consentire di appendere le biciclette più pesanti al muro, anche in spazi molto ristretti. Una caratteristica importante di questo prodotto è che la bicicletta può essere ruotata contro il muro, sia a sinistra che a destra.

Chiaramente serve una parete libera e un po’ di spazio, dal momento che Wheelylift deve essere installato a 61 cm da terra. Il dispositivo è disponibile in due modelli, il 1224, per bici fino a 24 kg, e il 1835, per veicoli fino a 35 kg, come ad esempio le biciclette elettriche. Il costo? Circa 250 dollari, IVA esclusa (leggi qui).

Per maggiori informazioni clicca qui

Roberta Ragni

LEGGI ANCHE:

I 15 più bizzarri porta-bici e parcheggi per biciclette

Share Lock: un parcheggio per biciclette tutto italiano e a prova di ladro

Biceberg: il parcheggio delle bici diventa automatizzato e sotterraneo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook