Dall’Abruzzo alla Puglia in bici o a piedi: il Regio Tratturo tornerà a rivivere!

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È al centro di una nuova idea progettuale una pista ciclo-pedonabile sulla cosiddetta “autostrada degli ovini” che potrebbe collegare l’Abruzzo con la Puglia

Ripristinare il Tratturo Regio e convertirlo in un tracciato percorribile a piedi e in bicicletta: 244 chilometri da L’Aquila a Foggia, dal Gran Sasso al Tavoliere, potrebbero collegare Abruzzo e Puglia, passando per il Molise, in un meraviglioso percorso tra gli Appennini.

È l’idea alla base di uno studio di fattibilità firmato tra l’Università dell’Aquila, Dipartimento di Ingegneria, e il Centro Sportivo Educativo Nazionale (Csen) su progetto sviluppato dal giornalista aquilano Fulgo Graziosi, componente nazionale del Csen.

L’ateneo tradurrà entro qualche mese in un piano di fattibilità l’idea progettuale, collegando i soggetti coinvolti dal progetto, partendo dalle tre regioni che il Tratturo Magno attraversa, Abruzzo, Molise e Puglia.

Non si tratterà solo di una pista ciclabile: la strada tracciata un tempo dai pastori che dalle zone montane abruzzesi in inverno si spostavano verso i climi più miti e i pascoli più ricchi del Tavoliere delle Puglie, ora potrebbe ospitare diverse attività, come ciclovie, piste pedonali, ippovie e piste per ciclocross. E non solo: gli ideatori pensano anche a servizi igienici e a stazioni di ricovero e ristorazione, recuperando le vecchie strutture che i pastori avevano realizzato lungo il tragitto per il rimessaggio delle greggi, e suddividendo l’intero percorso a tappe.

Insomma, che bello sarebbe pedalare verso sud sulle orme dei pastori. Speriamo che il progetto venga presto realizzato!

Leggi anche

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook