@tRiciclo Bimbi a Basso Impatto associazione

I piccoli studenti di queste primarie genovesi hanno inaugurato il Pedibus. Il FORM per proporlo anche alla tua scuola

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

In occasione della Settimana Europea della Mobilità sostenibile 2021 l’associazione tRiciclo Bimbi a Basso Impatto invita le scuole genovesi a organizzare un Pedibus o un Bicibus per dimostrare che una mobilità sostenibile differente è possibile.

Lo slogan di quest’anno è “Muoviti sostenibile…e in salute” : il 23 ottobre i volontari di tRiciclo insieme ai genitori di alcune scuole genovesi (Barrili, Convitto Nazionale Colombo e Nazario Sauro) daranno vita a pedibus e bicibus spontanei, mentre l’invito all’azione da parte dell’associazione dal 23 di settembre al 23 di ottobre è rivolto anche alle istituzioni scolastiche.

Ci ispiriamo al successo de il “Salto di Specie verso la transizione ecologica occasione del 26 marzo scorso in occasione di Milluminodimeno, nella quale le famiglie genovesi hanno aderito in più di 300 e in 16 scuole ora l’appello è rivolto ai dirigenti scolastici, ai docenti e ai mobility manager scolastici e, ovviamente alle famiglie, affinché si possa ripetere un’esperienza concreta che possa innescare la progettazione di pedibus strutturati nel maggior numero di scuole possibili. Così facendo sarà possibile offrire un segnale forte alla cittadinanza di stimolo dimostrando che i nostri bimbi possono aiutare noi adulti a ridurre il traffico convincendo i propri genitori a non utilizzare il mezzo privato per accompagnarli a scuola.

Come partecipare

Ogni scuola può compilare il seguente il FORM qui indicando la giornata nella quale la propria scuola darà vita a un pedibus sperimentale e con quali classi, grazie anche alla partecipazione dei genitori.

Seguici su Telegram | Instagram Facebook | TikTok | Youtube

Fonte: tRiciclo

Leggi anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per greenMe dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook