Kickstand desk: la scrivania per non lasciare mai la bicicletta, nemmeno a lavoro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Se vi piace andare in bicicletta, tanto che l’idea di stare seduti su una bicicletta anche mentre lavorate vi stuzzica, ecco la soluzione che fa per voi. Si chiama Kickstand desk e permette di collegare la bici alla superficie di lavoro, in modo da poterla “cavalcare” mentre stendete i vostri report.

I suoi progettisti non hanno nulla, ma la più pura delle intenzioni. “Siamo ciclisti. Vorremmo andare in bici, ma dobbiamo lavorare. A meno che non si salga in sella per lavoro, non si sale in sella al lavoro. La nostra idea è semplice: fare in modo che chiunque possa andare in bici mentre lavora. Invece di cambiare carriera e diventare corrieri, abbiamo deciso di risolvere il problema con i mobili, creando scrivanie e accessori pensati per tutti coloro che hanno bisogno di stare davanti a una scrivania, ma vorrebbero essere in strada“.

Kickstand desk 2

Il telaio, saldato a mano, è formato da tubo d’acciaio quadrato. Si può ordinare sia grezzo che lavorato, rivestito in cromo o rivestito in polvere. Il desktop è 150×75 cm ed è supportato da due cursori fissati al telaio, in grado di sostenere ognuno 159 kg. Si estende fino a 25 cm (10 in) per agevolare il montaggio e lo smontaggio della bici in un attimo. È possibile ordinare il desktop in due modi: in acero riciclato o in vetro temperato.

Kickstand desk

Le scrivanie come Kickstand desk riflettono “un cambiamento nel nostro modo di vedere i mobili per ufficio. La combinazione tradizionale scrivania e sedia sta perdendo terreno grazie a queste alternative moderne“, spiegano gli ideatori di queste soluzioni funzionali ed estetiche che permettono ai ciclisti più incalliti di fare ciò che amano mentre lavorano.

In sostanza, in questo modo si ottengono molte delle gioie e dei benefici per la salute che ha un corriere, senza i rischi legati al traffico e il fastidio di dover trasportare pacchi tutto il giorno avanti e indietro. Inoltre, è possibile spiegare perché si ha bisogno di indossare vestiti comodi in ufficio. E non bisogna più preoccuparsi di dove si lascia la bicicletta, mentre si lavora. Fatta eccezione per la parte in cui costa 1.500 dollari, è una vittoria per tutti!

Per maggiori info clicca qui

Roberta Ragni

Leggi anche:

La scrivania per parcheggiare la bicicletta e rimanere sempre in sella

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook