Incentivi bici elettriche 2018: a Bologna 300 euro per acquistare un’e-bike

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Incentivi per chi acquista biciclette e cargo bike a pedalata assistita. Il Comune di Bologna ha dato il via libera all’erogazione di 300mila euro nell’ambito dei progetti finanziati dal Ministero dell’Ambiente e si destinerà 300 euro per le biciclette a pedalata assistita e 600 euro per le cargo bike.

L’erogazione dei contributi può essere chiesta anche per più di una bicicletta. In questo caso, il provvedimento, infatti, offre la possibilità di chiedere contributi per più di un mezzo a coloro che si occupano della consegna delle merci e alle piattaforme che sottoscriveranno la “Carta dei diritti fondamentali del lavoro digitale nel contesto urbano”.

Non è la prima volta che il capoluogo emiliano incentiva il ricorso alla mobilità dolce: dal Chi si muove bene si premia dell’anno scorso alla bici Aspasso creata appositamente per il trasporto dei disabili, fino ad arrivare a questa quinta iniziativa che l’Amministrazione ha messo in campo a partire dal 2011 e che, finora, ha incentivato l’acquisto di 2971 biciclette elettriche.

La novità contenuta nella delibera è la possibilità per i soggetti che si occupano delle consegne delle merci in città e alle piattaforme che sottoscriveranno la “Carta dei diritti fondamentali del lavoro digitale nel contesto urbano” di chiedere l’erogazione di contributi per più di una bicicletta.

I singoli cittadini potranno in ogni caso chiedere contributi per una sola cargo bike a pedalata assistita. Tutti gli altri richiedenti potranno concorrere con una sola domanda a persona e l’entità del contributo, a copertura parziale della spesa, sarà di 300 euro per le biciclette e di 600 euro per le cargo bike.

Chi può fare domanda

Le domande possono essere presentate da cittadini e cittadine residenti a Bologna e da aziende che operano in città. Anche chi non è residente a Bologna può inoltrare richiesta di contributo a patto che lavori per un’azienda che opera a Bologna e abbia in vigore un accordo di Mobility Management.

Le domande vanno presentate utilizzando il modulo scaricabile anche dal sito internet del settore, www.comune.bologna.it/trasporti.

Leggi anche:

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook