Chirurgo usa la bici di una bimba di 8 anni per correre in ospedale a operare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Bici batte auto. Ancora una volta. Con la due ruote ecologica si arriva molto prima a destinazione, soprattutto in città, dove è facile imbattersi in ingorghi e rallentamenti. Lo sa bene Catherine Baucom, chirurgo esperta di tumore al seno del BRASS Surgery Center, in Louisiana che martedì scorso è stata costretta a usare la bicicletta rosa di una bambina di 8 anni per correre in ospedale, dopo essere rimasta bloccata in un traffico da incubo dopo un grave incidente.

La dottoressa Baucom stava tentando disperatamente di raggiungere i suoi pazienti a bordo della sua auto, ma, dopo essere rimasta oltre un’ora e mezzo ferma, con l’autostrada chiusa alla circolazione, ha deciso di passare all’azione. Ha telefonato a un suo amico che viveva a pochi isolati di distanza, alla ricerca di una migliore alternativa come mezzo di trasporto per superare il resto dei pendolari in coda. Brian Barnett aveva una bicicletta. Sì, ma era quella piccola e rosa della figlia di 8 anni.

dott bici

La dottoressa non si è scomposta: ha impugnato il manico e, protetta da un casco da principessa Disney per completare il pink look, ha iniziato a pedalare sul mini mezzo, anche se alta 1.80. Con le ginocchia che le arrivavano all’altezza del petto, la Baucom è andata più veloce rispetto alle automobili ferme sulla strada, guidando follemente fino a un checkpoint della polizia. “Probabilmente hanno pensato che fossi una matta. Gli ho detto: sono arrivata fin qui e ha funzionato, mi può far passare?“, racconta Catherine.

bici bimba dott

Con altri cinque miglia da percorrere, un agente di polizia le ha offerto un passaggio e il tragitto è proseguito nuovamente in auto. “Molti dei nostri pazienti sono donne che vengono da fuori città. Sono molto nervose, per motivi diversi. Così mi sentivo in dovere di andare subito di loro, perché avevano bisogno di me“, ha detto la dottoressa che, con la sua piccola bici rosa presa in prestito a una bimba ha battuto le inquinanti auto. Quanto avrebbe fatto ancor prima se avesse usato, magari quotidianamente, una classica bici da adulto?

Roberta Ragni

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook