Bicycled: la bici realizzata coi rottami dell’auto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Prendi una vecchia auto e trasformala in… una bicicletta. Così un rottame destinato alla discarica può tornare ad una nuova vita, decisamente più green rispetto a quella appena vissuta.

L’idea di riciclare pezzi e materiali delle vecchie auto utilizzandoli per costruire bici è nata nello studio di progettazione spagnolo Lola Madrid, di proprietà di Lowe&Partners.

Ed è così che per creare il telaio si usano varie parti prese dalle vecchie automobili. La cinghia di trasmissione può essere utilizzata come catena e la luce degli indicatore del veicolo diventa un riflettore di sicurezza. E la sella? Poco male, le tappezzerie dell’auto possono benissimo essere riadattate per crearla. Ecco come vengono assemblate:

Nascono così le Bicycleds, le biciclette fatte a mano e su misura a partite da materiali di scarto. Purtroppo però non si sa ancora quando potranno essere acquistate e quanto costeranno, né si conoscono le specifiche finali e le misure delle bici riciclate.

Ogni prodotto che creiamo si basa su una analisi effettuata sui consumatori, anche sulla base di una emozionespiegano i suoi creatori. Bicycled, a loro avviso, non è soltanto un nuovo tipo di bicicletta, ma è soprattutto un ritorno alle radici della bici: “È una bici creata a mano appositamente dai proprietari dei negozi di biciclette, creature fantastiche che stanno per estinguersi”.

bicycled 02

Agli appassionati farà piacere sapere che ogni Bicycled è un pezzo unico, visto che è realizzata usando parti di automobili reali, per cui non ci saranno due bici uguali.

Un’idea a tratti romantica, se si pensa che da una vecchia auto inquinante destinata a diventare un rottame può nascere un nuovo mezzo di trasporto, anzi IL mezzo di trasporto ecologico per eccellenza.

Per tutte le info: Bicycleds

Francesca Mancuso

Leggi anche:

Muzzicycles: la bicicletta ecologica realizzata con montagne di spazzatura

Ecco la bicicletta in cartone riciclato

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

ABenergie

Come scegliere e valutare il tuo gestore di energia luce e gas. Scarica la guida

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook