Questa azienda paga i dipendenti da 5 a 10 dollari al giorno per andare a lavoro in bici

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Mollare l’auto e usare solo la bici per andare al lavoro. Per incentivare i propri dipendenti a preferire le due ruote a pedali alla più inquinante automobile, l’agenzia pubblicitaria Make Collective, in Nuova Zelanda, ha deciso di pagare i lavoratori.

Non si tratta della prima volta. Anche in Italia e in Francia sono state lanciate iniziative simili ma l’azienda di Christchurch offre denaro contante a coloro che scelgono la bici per recarsi al lavoro tutti i giorni. Lo scopo è presto detto. Inquinare meno, ridurre il traffico e avere città più vivibili.

I dipendenti che vanno e tornano dal lavoro in bici riceveranno una cifra significativa, 5 dollari al giorno (circa 4 euro). Non solo. Se porteranno avanti questa buona abitudine con costanza per almeno sei mesi, l’importo sarà raddoppiato e dato come bonus alla fine dell’anno.

L’aumento della cifra è chiaramente strategico: il suo raddoppio dopo i primi sei mesi è un invito al cambiamento, non a usare la bici ogni tanto ma a farlo ogni giorno.

“Per un po’ ho pensato che sarebbe stato bello incentivare il ciclismo in qualche modo. Sono un ciclista appassionato e il denaro è chiaramente l’incentivo più ovvio “, ha detto Tim Chesney dell’agenzia pubblicitaria Make Collective.

L’iniziativa è stata accolta con favore dai lavoratori. Elliot Gilmore, uno dei dipendenti, ha raccontato che all’inizio trovava difficile andare al lavoro in bicicletta ma poi lo ha fatto, spinto dal desiderio di renderla una cosa normale utile sia per la tasca che per la sua salute.

L’iniziativa è stata lanciata la scorsa settimana dopo mesi di riflessione sul modo migliore per farla apprezzare ai lavoratori.

“È stato fantastico finora, posso attraversare Hagley Park e vedere persone che danno da mangiare alle anatre, leggono libri e ciò è molto diverso dall’attendere che le luci cambino durante la guida”, ha detto Gilmore. “Le piste ciclabili dedicate sono davvero d’aiuto”.

Va detto però che la città di Christchurch ha più ciclisti di qualsiasi altro centro abitato della Nuova Zelanda e vanta 13 grandi piste ciclabili che attraversano gran parte della città.

Julie Anne Genter, Ministro dei trasporti, ha di recente fatto sapere che gli investimenti per la realizzazione di altre piste ciclabili saranno pari a 150 milioni di dollari.

LEGGI anche:

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook