Bici elettriche: trucchi e consigli per aumentare la vita delle batterie delle e-bike

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

La batteria è l’elemento principale di una bici elettrica in quanto fonte da cui proviene l’energia che serve a far funzionare il motore elettrico, ma è anche il più delicato.

E’ dunque buona norma prendersene cura e adottare alcuni accorgimenti per mantenerla in efficienza e farla durare il più a lungo possibile, dal momento che tutte le batterie nel tempo vanno incontro ad un processo di deperimento e dunque delle prestazioni che però è possibile rallentare. Vediamo come.

Ricarica: la ricarica di una batteria è l’operazione più ricorrente. I costruttori consigliano di effettuare l’operazione all’asciutto anche se le batterie sono impermeabili. Dunque, se piove, meglio staccarla e ricaricarla al chiuso. Lo stesso vale nelle giornate molto calde. La temperatura ideale per la batteria di una bicicletta a pedalata assistita è quella ambiente. Per quanto riguarda i tempi di ricarica, le moderne batterie al litio non hanno problemi se non vengono ricaricate fino al 100%, mentre è preferibile non arrivare alla scarica completa.

Conservazione: la batteria delle e-bike va conservata naturalmente all’asciutto. Se si prevede di non utilizzare la bici per qualche mese è bene staccarla dalla bici e mantenere la sua carica tra il 30% ed il 60% (basta controllare l’indicatore a diodi o a cristalli liquidi) a una temperatura ottimale che è quella compresa tra 10° e 20° C. E’ importante non superare i -10° C e i 40° C e comunque evitare assolutamente i 60° C. Un leggero velo di grasso adatto per contatti elettrici applicato di tanto in tanto preverrà l’ossidazione.

Parcheggio e trasporto: anche in questo caso è meglio evitare di lasciare la bici per lungo tempo sotto la pioggia o sotto il sole battente. Ciò vale anche nel caso del trasporto all’esterno dell’auto: se si deve affrontare un viaggio meglio staccarla e tenerla a bordo.

Lavaggio: come detto, le batterie sono impermeabili. Ma può essere una buona idea rimuoverle prima di procedere al lavaggio dell’e-bike. Che va effettuato con detergenti specifici, ma anche con acqua e saponi poco aggressivi per evitare di rovinare le parti in gomma. Assolutamente da evitare sono i getti ad alta pressione delle idropulitrici.

Infine un consiglio che riguarda la sicurezza: se si notano dei rigonfiamenti visibili dall’involucro esterno è certo che la batteria è fuori uso. Bisogna dunque smettere di utilizzarla e consegnarla al proprio concessionario che si occuperà del corretto smaltimento. 

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Laureato in Comunicazione all'Università di Siena e giornalista dal 1995, ha un'esperienza pluriennale come redattore automotive. Ha lavorato per riviste, TV e testate online specializzate di diffusione nazionale. Su greenMe.it si occupa di mobilità sostenibile e auto ecologiche
eBay

Moda circolare: vendi le cose che non metti e adotta un comportamento sostenibile

eBay

Come scegliere il gazebo perfetto

NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook