Bici elettriche: al via il primo gruppo d’acquisto italiano

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

È nato il primo Gruppo d’Acquisto Biciclette Elettriche italiano. Il gruppo nasce dall’idea del Blog Energie Rinnovabili, che, dopo l’enorme successo del Gruppo d’Acquisto Accumulatori Fotovoltaici, ora si pone l’obiettivo di abbattere i costi delle biciclette elettriche per rendere disponibile a tutti questa tecnologia, che libera la possibilità di muoversi in economia e fa bene all’ambiente.

Come funziona? Per aderire al gruppo di acquisto bisogna iscriversi, gratuitamente e senza vincoli, sul sito http://bicicletteelettrichefacile.blogspot.it/. “Abbiamo scelto due categorie di bici elettriche consultando diversi fornitori e alla fine abbiamo scelto le migliori per rapporto qualità prezzo. I fornitori hanno le bici in pronta consegna e possono essere acquistate al prezzo riservato al gruppo di acquisto subito. L’obiettivo è raggiungere i 100 iscritti per ottenere il massimo sconto dai fornitori”, spiegano gli ideatori.

Dunque, maggiore sarà il numero di aderenti al Gruppo di Acquisto maggiore interesse avranno i produttori a fare un’offerta più vantaggiosa per l’iscritto. I fornitori saranno selezionati in base ad alcuni requisiti, tra cui le garanzie e la qualità del prodotto. Una volta concluso il periodo di riferimento per il gruppo di acquisto l’iscritto potrà liberamente acquistare la bici al prezzo riservato o meno. Il fornitore garantisce che il prezzo non verrà rialzato anche nel caso il numero di iscritti che effettivamente acquisteranno la bici sarà inferiore al numero di 100.

Perché un gruppo d’acquisto per le bici elettriche? “Perché l’unione fa la forza. Insieme è più facile! Il Gruppo di acquisto – concludono gli ideatori – vuole aiutare tutti gli interessati ad acquistare una Bici Elettrica a risparmiare sul prezzo; con una bici elettrica è possibile muoversi in libertà grazie alla Batteria estraibile e percorre distanze enormi con il minimo sforzo. Più siamo, maggiore sarà il nostro potere contrattuale nei confronti dei produttori di Biciclette Elettriche”.

Roberta Ragni

LEGGI anche:

Biciclette elettriche e a pedalata assistita: la guida all’acquisto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Caporedattore di greenMe. Dopo una laurea e un master in traduzione, diventa giornalista ambientale. Ha vinto il premio giornalistico “Lidia Giordani”, autrice di “Mettici lo zampino. Tanti progetti fai da te per rendere felici i tuoi amici a 4 zampe” edito per Gribaudo - Feltrinelli Editore nel 2015.
Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook