Bella mossa: se ti sposti a piedi o in bici, Bologna ti premia con sconti e buoni spesa

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

‘Chi si muove bene si premia’. A Bologna se ti sposti in maniera sostenibile puoi vincere premi, sconti e buoni spesa, grazie a un’app.

Dal 1 aprile fino al 30 settembre c’è un motivo in più per utilizzare mezzi di trasporto meno inquinanti o scegliere di fare una bella passeggiata a piedi, grazie al programma ‘Bella mossa’ che vuole rilanciare un tipo di mobilità ancora più sostenibile.

Bologna, in realtà, è già tra le città virtuose sul tema perché da tempo si batte per cambiare le abitudini dei cittadini. Certo, dalla sua ha che non è una grande metropoli soffocata dal traffico e che facilmente ci si riesce a spostare con la bici, il bus o a piedi.

Per incentivare ancor di più le buone pratiche, arriva un’app che regala punti ad ogni spostamento effettuato a piedi, in bici, in autobus o in treno, con il car sharing e in car pooling.

LEGGI anche: BICI: TUTTI I BENEFICI PER LA SALUTE, L’AMBIENTE E L’ECONOMIA EUROPEA

bici elettriche bologna

Sono i cosiddetti PuntiMobilità che danno poi accesso a premi, sconti e buoni spesa. Ovviamente anch’essi in linea con una filosofia green. Ci sono, dunque, tra gli sponsor piccoli produttori, artigiani ma anche aziende che producono bici e scooter elettrici.

Lo slogan è appunto: “Chi si muove bene si premia. Risuola le scarpe, inforca la bici, prendi il bus, sali in treno, condividi l’auto”. Il programma è stato lanciato dalla SRM – Reti e Mobilità, l’agenzia del Comune e della Città metropolitana di Bologna per la mobilità e il trasporto pubblico locale.

LEGGI anche: ANDARE IN BICI E A PIEDI FA BENE ALLA SALUTE, ANCHE SE LE NOSTRE CITTÀ SONO INQUINATE

Come partecipare

Partecipare è semplicissimo, lo si può fare sia come singolo che in squadra con la propria azienda. Basta scaricare l’applicazione gratuita “Betterpoints”, iscriversi al programma, e accumulare puntimobilità per la precisione per ogni spostamento, nei sei mesi che vanno da aprile a fine settembre.

In pratica, ogni volta che si sceglie di non usare l’auto o la moto e si preferisce lo spostamento a piedi, in bici o bus o treno, si indica il proprio mezzo ecosostenibile e poi si parte, sarà il Gps a certificare lo spostamento.

Per saperne di più clicca qui

Per rimanere aggiornato clicca qui

Dominella Trunfio

Foto

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista professionista, laureata in Scienze Politiche con master in Comunicazione politica, per Greenme si occupa principalmente di tematiche sociali e diritti degli animali.
Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Fairtrade

Le settimane Fairtrade del commercio equo e solidale: compra etico e scopri online l’impatto dei tuoi acquisti

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook