londra bici

"Scegli un modo di viaggiare più gratificante. Scarica l'app che ora ti premia ogni volta che scegli di andare in giro per Londra a piedi o in bicicletta". Questo l'invito a partecipare a un originale ed ecocompatibile gioco a punti, ideato per disincentivare l'uso dell'auto.

Sichiama re:route ed è una nuova applicazione per smartphone di Recyclebank RecycleBank , soci età americana nata nel 2005, diventata famosa per aver trasformato in un business la raccolta differenziata, offrendo ricompense a tutti coloro che compiono alcune azioni collegate con il recupero e il riciclo di oggetti comuni, ma anche con la riduzione dei consumi energetici e la partecipazione a programmi di educazione ambientale.

Così, oltre ad aiutare l'utente a trovare un percorso più veloce, buono con l'ambiente e salutare per il fisico, re:route farà guadagnare punti che danno diritto a sconti di ogni tipo, dal taglio dei capelli ai soggiorni in albergo, dallo shopping ai centro benessere. L'app regala già 75 punti solo al momento del collegamento con il proprio account su Recyclebank, mentre un'eco-ricompensa, pari a 5 punti che possono essere combinati tra loro per ricevere gli sconti, verrà fornita alla fine di ogni viaggio oil free. Il progetto è sostenuto in parte dalla Transport for London , l'agenzia di mobilità cittadina della capitale d'oltremanica che sta lavorando da anni alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica con la creazione di infrastrutture per la bicicletta, anche in vista delle Olimpiadi di questa estate, che potrebbero spingere al limite la mobilità londinese.

reroute

Ma con re:route si spera di convincere una volta per tutte i londinesi a scegliere sempre più spesso mezzi alternativi all'auto, informandoli anche su quante emissioni hanno risparmiato e quante calorie sono state bruciate. Inoltre, questa applicazione non è specifica solo per Londra e potrebbe facilmente essere adattata per aiutare gli abitanti di qualsiasi città del mondo a scegliere l'ecosostenibilità negli spostamenti quotidiani.

"Per noi è abbastanza facile prendere ciò che abbiamo fatto e adattarlo secondo specifici contenuti e dati di varie cittàspiega Ian Yolles, a capo del settore sostenibilità dell'azienda americana - se possiamo portare l'app a San Francisco, Chicago, Boston, Washington o New York è perché l'abbiamo progettata con questo in mente". Non resta che augurarsi, allora, che re:route abbia massima diffusione. Quale modo migliore per innamorarsi di nuovo delle nostre città? Non avremmo che da guadagnarne, in salute e in sconti.

Roberta Ragni

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram