tante_bicicletteNati bene, proseguiti meglio, qualche borbottio, poi fermi ai box. Non stiamo parlando delle Ferrari, ma degli incentivi alle biciclette, ora sospesi per problemi informatici di Unicredit, che sta gestendo la parte fiscale, lato negozianti.
Ieri sera, all'una di notte, Unicredit ha rilevato sui server più di 1.000 negozianti che caricavano le biciclette vendute durante i giorni precedenti (intasamento generato da ulteriori problemi avuti già dal 12 maggio). Numeri forse inaspettati, ma che hanno fatto crollare l'infrastruttura informatica che gestiva il sistema, e che, all'ora in cui scriviamo, non è stata ancora ripristinata.
In effetti era da un po' di giorni che i negozianti si stavano lamentando, come potete anche vedere da un paio di commenti lasciati sul nostro sito. Le lamentele si concentravano proprio sul sistema informatico, sui rimpalli tra Ministero e Unicredit, sull'approssimazione e sullo scarso supporto.
Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori) e Ministero dell'Ambiente ritengono ancora soddisfacente l'inziativa e rassicurano i rivenditori sulla presenza di fondi.

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram