Go_pedalec_bici_a_pedalata_assistita

Avete presente la viabilità nei centri urbani di maggiori dimensioni, e per caratteristiche morfologiche (continuità di salite e discese e massiccia presenza di strade non larghe abbastanza da garantire un flusso ordinato per i veicoli) esposti in maniera pressoché costante all'inquinamento e al rischio di ingorghi del traffico? Napoli è una di queste città.

Ci sono, però, delle istituzioni che credono nella possibilità di migliorare l'assetto viario, e aderiscono a dei progetti che, insieme ad altre città, possono garantire un nuovo futuro per la mobilità. O, almeno, a spostarne una parte verso delle soluzioni ecosostenibili e vantaggiose per l'ambiente... e per gli altri utenti della strada.

Uno di questi progetti è Go Pedelec, iniziativa finanziata dalla Comunità europea e orientata alla diffusione dei veicoli elettrici. Il progetto, nato alla fine del 2009, vede come protagonista la bicicletta a pedalata assistita (la “Pedelec”) e, in qualità di partner, le amministrazioni locali di Vienna, Utrecht, Graz, Stoccarda, Roma e, appunto, Napoli.

In questi giorni, a Monaco di Baviera, si svolge il Bike Expo, kermesse dedicata al mondo delle “due ruote”: per l'occasione, la ANEA (Agenzia Napoletana per l'Energia e l'Ambiente), partner italiano del progetto, sarà presente per proporre la Campania come sede della prossima edizione del meeting di Go Pedelec.

L'intenzione espressa dai vertici dell'Agenzia, da attuarsi con un road show nel capoluogo partenopeo aperto a tutti i cittadini che potranno provare le bici a pedalata assistita in un percorso ad hoc, è di estendere la promozione della mobilità a zero emissioni come strumento che possa migliorare la qualità della vita.

D'altro canto, in Campania esiste una precisa volontà di incentivare l'utilizzo dei veicoli più green, con un'attenzione rivolta in maniera particolare alle bici a pedalata assistita, come dimostrato dal bando emesso lo scorso 8 febbraio e relativo al finanziamento di progetti per itinerari ciclabili e ciclopedonali sul territorio.

In fondo, questo è l'intento principale di Go Pedelec – osserva Michele Macaluso, direttore della ANEA – Fare in modo che le pubbliche amministrazioni conoscano in maniera più approfondita i vantaggi dei veicoli elettrici, per abbattere l'inquinamento acustico nelle aree urbane e limitare il più possibile le emissioni di gas nocivi nell'ambiente. Il risultato sarà un sicuro miglioramento della qualità della vita per tutti i cittadini”.

Piergiorgio Pescarolo



forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram