Fiume Tagliamento

Un "ponte" anche ciclabile tra le due spiagge da sempre divise dal Tagliamento. Seguito da una nuova pista ciclabile. Entro maggio nuove reti percorribili in bicicletta uniranno le spiagge dell’Alto Adriatico sempre più orientato al cicloturimo: un battello che consente il trasporto delle bici collegherà Lignano Sabbiadoro (Udine) a Bibione (Venezia) attraverso il fiume alpino meno antropizzato d’Europa, ed entro la stagione un altro percorso ciclabile consentirà di raggiungere la Brussa, spiaggia non urbanizzata di Caorle, in provincia di Venezia.

In Friuli-Venezia Giulia e in Veneto, quindi, ad aprirsi al turismo sulle due ruote sono proprio le più famose località balneari dell’Alto Adriatico, che diventano così ancora più vicine e fruibili per chi ama andare in bicicletta.

Non solo mare e spiagge attrezzatissime, ma anche bellezze naturali, piccolo borghi con “calli” e “campielli”, un territorio incontaminato e un paesaggio che cambia costantemente. In bicicletta, qui, vale la pena vivere un viaggio in una natura varia e rigogliosa: partendo da Lignano Sabbiadoro, attraverso il Tagliamento, passando per le acque salmastre della laguna e arrivando al Museo Ambientale di Vallevecchia e oltre.

I nuovi collegamenti

Un cosiddetto “passo barca” farà da collegamento tra Lignano Sabbiadoro a Bibione ed entro la stagione ci sarà un ulteriore allacciamento tra Bibione e la Brussa.

Il “passo barca” altro non è che il nuovo collegamento con un battello per il trasporto di bici e persone da una località all’altra, che consentirà di attraversare con nuovi mezzi il Tagliamento (finora era possibile farlo soltanto in auto). I 9 chilometri della pista ciclabile, la “Passeggiata Adriatica”, lungo la spiaggia di Bibione si sommeranno in questo modo gli 8 di Lignano Sabbiadoro.

Un pontile a 500 metri a monte del suggestivo faro di Bibione sarà il punto di partenza del traghetto per Lignano Sabbiadoro, che approderà sul pontile della darsena Marina Uno a Riviera diventando punto di accesso per esplorare la località friulana e il suo entroterra.

Una rete di itinerari che, considerando anche gli altri percorsi per le due ruote tracciati nell’entroterra, arriva a toccare i 240 km, garantendo agli amanti della bicicletta la possibilità di raggiungere da un lato Venezia e, dall’altro la ciclabile Alpe Adria, che connette Grado a Salisburgo, in Austria.

L’imbarcazione verso il territorio della Brussa, invece, partirà dal porto di Bibione Pineda e attraccherà al nuovo pontile della Brussa, vicino al Museo Ambientale di Vallevecchia. Una vera escursione in barca e un’occasione straordinaria per ammirare la ricchezza e la varietà della laguna veneta, tra labirinti di canne e l’eleganza di aironi e cicogne.

Infine, fino al 21 ottobre un nuovo treno attrezzato con appositi posti per biciclette collegherà Verona con la Latisana, Lignano e Bibione.

Leggi anche:

Germana Carillo

casa verde

Reale Mutua

La casa verde: pannelli solari e pozzi geotermici

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram