Bando piste ciclabili

Bici in città, arriva il nuovo bando in scadenza il prossimo 2 luglio che prevede l’assegnazione di contributi per la costruzione o la ristrutturazione di piste ciclabili. Dedicata ai Comuni italiani, la gara mette a disposizione 50 milioni di euro a tasso zero. Ecco tutte le informazioni per far partecipare il tuo Comune.

Una bella iniziativa da non lasciarsi sfuggire e l’occasione buona per il nostro Paese di arricchirsi di strutture adeguate a far crescere l’utilizzo della bicicletta, in nome di una mobilità sostenibile che può portare in ogni singola città solo vantaggi e benefici in termini di salute pubblica e ambiente.

Il progetto è “Comuni in pista – #sullabuonastrada”, realizzato in collaborazione con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani e Federciclismo, che mette sul banco – grazie alla partecipazione dell’Istituto per il Credito Sportivo – 50 milioni di euro di mutui a tasso zero. I mutui dovranno essere stipulati entro il 31 dicembre del 2018 e avranno una durata massima di 15 anni.

Si tratta di fondi che dovranno essere impiegati per la realizzazione o la ristrutturazione di piste ciclabili, ciclodromi e strutture di supporto.

Ogni Comune ha la possibilità di ricevere fondi per un massimo di 3 milioni di euro, cifra che può essere raddoppiata se a fare domanda è una Unione di Comuni, più Comuni in forma associata, un Comune capoluogo, una Città metropolitana o una Provincia.

I beneficiari potranno scegliere di eccedere i limiti appena indicati (3-6 milioni e 15 anni), ma in quel caso – per la parte eccedente – il mutuo non sarà a tasso zero, anche se saranno garantite condizioni agevolate.

Come aderire al bando “Comuni in pista – #sullabuonastrada”

cover comuni in pista

A partire dalle ore 10 del 3 aprile, i Comuni potranno iniziare a inviare le loro richieste di ammissione al bando.

Le istanze potranno essere presentate all’indirizzo PEC [email protected] dalle ore 10:00 del 3 aprile 2018 alle ore 24:00 del 2 luglio 2018.

Ciascuna istanza dovrà essere relativa ad un solo progetto o lotto funzionale e sarà esaminata con procedura a sportello ed ammessa a contributo fino ad esaurimento delle risorse stanziate.

I progetti, definitivi o esecutivi, per essere ammessi a contributo devono essere muniti di parere favorevole rilasciato dal CONI, le istanze presentate potranno contenere la semplice richiesta del parere al CONI che però dovrà essere necessariamente acquisito e trasmesso via PEC entro le ore 24:00 del 28 settembre 2018 (si consiglia di attivarsi il prima possibile per il rilascio del parere all’indirizzo web http://cis.coni.it).

Tutta la documentazione da allegare alla richiesta è presente sul qui.
Per informazioni e maggiori dettagli:
Numero Verde gratuito 800.298.278 oppure [email protected]

Cosa aspettate, allora? Fate partecipare anche il vostro Comune e mettiamoci tutti in sella!

Leggi anche:

Germana Carillo

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram