E-bike

Come trasformare la vostra fedele bicicletta in una bici elettrica? 

Avete una bicicletta e mai e poi mai potreste farne a meno? La usate spesso ma oramai pedalare tanto è diventato stancante? Un rimedio c’è e potrebbe essere trasformare la vostra bici in una ebike. Ormai in commercio si trovano davvero parecchi kit, alcuni montano il motore sul telaio, altri al posto del portapacchi e alcuni sulla ruota. Ma come scegliere il kit adatto alla nostra bici?

Se ormai la bici è il mezzo più ecosostenibile che si possa usare per spostarsi in città, perché non consuma e non inquina – e consente di mantenere una forma fisica smagliante – è anche vero che prendere in considerazione l’idea di usarla come “unico” mezzo di trasporto potrebbe significare mettere in conto delle – non costosissime – modifiche.

Una di queste è proprio trasformare la vostra due ruote in una ebike e passare così all'elettrico senza comprare un'altra bicicletta. 

Quello che serve, allora, è un kit. Sul mercato se ne trovano tanti con caratteristiche diverse: da quelli completi - con motore, centralina e batteria – quelli che prevedono solo alcuni componenti a quelli “fai da te”. La base di partenza è, ovvio, una bicicletta, che abbia però un buon telaio, in grado di reggere un motore elettrico, e un buon impianto frenante per gestire l’aggravio di peso derivante sia dal motore sia dal pacco batterie.

Ecco allora 10 modi per trasformare una bici in ebike:

1) Best

best ebike

Foto

Un motore ibrido elettrico da 250 W con batterie con celle Sony da 320 Wh. Inventato a Rovereto, Best è un kit applicabile su qualsiasi bicicletta e che la trasforma subito in una ebike. Le batterie sono da 320, 420 o 550 Wh e si possono percorrere in completa autonomia fino a 300 chilometri.

2) Ruota di Copenaghen

 Ruota copenaghen

La "Copenhagen green wheel" è la nuova tecnologia in grado di trasformare qualsiasi bicicletta in una elettrica a pedalata assistita. In un disco rosso contiene la batteria elettrica in grado di accumulare energia passiva prodotta dalla pedalata per poi rilasciarla quando necessario, il chip bluetooth per lo scambio delle comunicazioni, il freno, i sensori ambientali che interagiscono con lo smartphone e l'elettronica di controllo. Per altre info clicca qui

3) GeoOrbital

GeoOrbital

Anche in questo caso si tratta di una ruota da installare in soli 60 secondi e senza attrezzi. Con GeoOrbital la velocità di spostamento in bici aumenta quando si attiva la modalità elettrica e si tratta di un sistema funzionante con una batteria agli ioni di litio da 36V e con un motore da 500W. La velocità massima raggiungibile con la sola modalità elettrica è di 32 km/h ma la si può aumentare pedalando. 

4) E-bike di Bosh

Bosh ebike

Bosch produce un motore alimentato da una batteria al litio e in grado di assicurare alla bicicletta un'autonomia di 80 km con una ricarica completa e di poco più di due ore attraverso una comune “presa” domestica da 220V. La novità è che si tratta di un motore elettrico collegato a una centralina elettronica e a dei sensori, che tiene conto delle caratteristiche fisiche del conducente e delle condizioni della strada. Qui altre info.

5) FlyKly

FlyKly

Un kit che comprende sia una ruota intelligente e una luce smart. Per trasformare la bicicletta in bici elettrica basta cambiare una ruota e FlyKly usa l'energia accumulata per accelerare da sola con una velocità massima di 20 miglia all'ora per massimo 30 miglia. Basta sostituire la ruota posteriore sulla bicicletta e iniziare a pedalare e poi, dallo smartphone sul manubrio, è possibile impostare una velocità desiderata. 

6) Smart Engine

Per ora solo un prototipo, è un motore che rende elettrica la bici con una potenza di 150 watt e pesa poco più di un chilo. Facile da installare e rimuovere, viene controllato da un piccolo computer che, per massimizzare la durata della batteria, si attiva solo quando rileva una pedalata a velocità compresa tra 7 e 25 km/h. 

7) BionX 

bionx

Si tratta di un kit che trasforma la bici in un mezzo a pedalata assistita. Il sistema garatisce una spinta che compensa la forza impressa dalla gambe del ciclista fino a un massimo di 25 km/h.

Si può acquistare su Amazon.

8) Tongsheng 

tongsheng

Si tratta di un motore centrale, abbastanza piccolo, dotato di sensore di torsione sui pedali, per cui si deve applicare una certa forza ai pedali per mantenerlo attivo. Ciò consente un uso un po' più "sportivo" del motore che ha un'autonomia maggiore rispetto ai motori con sensore di movimento dei pedali. Infine, è consentita la partenza da fermo anche in salita e scegliere se collegare al motore una sola corona oppure la doppia corona.

Lo si trova su Amazon.

9) DbReVo

dbrevo01

Tutti gli elementi, a partire da una batteria al litio, si trovano all’interno della ruota anteriore. È disponibile in versione da 26 e 28” e l’autonomia massima dichiarata è di 65 km. I livelli di assistenza sono tre e prevede leve freno Cut-Off.

10) Zehus Bike+

zehus bike

Si applica sulla ruota posteriore, Zehus Bike+ - sviluppato con la collaborazione del Politecnico di Milano - è compatibile con modelli dai 20” di diametro in su e ha batterie integrate all’interno del mozzo, ricaricabili in frenata e in discesa. Il controllo avviene con l’apposita App sviluppata per smartphone Android o iOS. 

Leggi anche:

Germana Carillo

monge

Monge

20 cose che il tuo cane e gatto non dovrebbero mai mangiare

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram