Spin Cyclin Roma

Torna il 22 settembre prossimo, al Guido Reni District di Roma, lo Spin Cycling Festival, tre giorni tutti dedicati alla bici e alla mobilità sostenibile per festeggiare i 200 anni della due ruote. Fino al 24, tutt* potranno provare le biciclette dei migliori produttori nelle apposite piste prova e partecipare a pedalate sull’itinerario del GRAB, il Grande Raccordo Anulare delle Biciclette.

Aiutare il cambiamento, offrire confronto e informazione sulla mobilità sostenibile, diffondere la cultura della ciclabilità”, la missione della manifestazione, che ha le sue radici a Londra, parla chiaro: una città come Roma che sia in grado di equilibrare la fruizione dei diversi mezzi di trasporto non è altro che una città efficiente e produttiva, oltre ad essere sostenibile è più vivibile.

Spin (uno dei modi di dire “pedalare”) è un festival dove i cittadini potranno, tra le altre cose, conoscere il mondo del cicloturismo e delle bici elettriche, ascoltare i protagonisti dell’attivismo nell’area talk e guardare la programmazione di video e film sulla cultura della bicicletta, e venire a conoscenza di start-up e giovani designer.

La tre giorni è pensata anche per rendere omaggio ai 200 anni (1817-2017) di sua maestà la bicicletta. Per questo sarà esposto il prototipo di bicicletta carenata PulsaR record italiano di velocità, progettata dal Policumbent del Politecnico di Torino e si potranno conoscere fin nei minimi particolari i prodotti di noti marchi internazionali come Brompton, Moustache Bikes, Tokyobike, Giant, Askoll, Specialized, Brooks, Closca e tanti altri.

Il programma dell’area “Spin talk” prevede, tra i tanti incontri, anche con i responsabili del progetto GRAB, il Grande Raccordo Anulare per le Bici, un vero e proprio anello ciclabile intorno al centro della capitale, simile al più celebre Grande raccordo anulare. Un progetto, quello del GRAB, che nasce da un lavoro collettivo coordinato da VeloLove e altre associazioni come Legambiente, Rete Mobilità Nuova, Touring Club Italiano e Parco Regionale dell’Appia Antica.

Sul GRAB puoi leggere anche:

Nello spazio arte, spettacoli teatrali e laboratori insegneranno ai bambini l’educazione stradale e sarà esposta una mostra collettiva dei migliori illustratori nazionali e internazionali che si sono dedicati al mondo della bicicletta, tra cui Riccardo Guasco, Emilio Rubione, Toni Demuro e Roberta Mistretta.

Da non perdere, infine, il Ciclo Club con biblioteca, ciclofficina, bar, proiezioni di video, DJ set e interventi musicali per tutti i cicloamatori.

Qui trovate le informazioni su come arrivare al Guido Reni District, gli orari di apertura e i costi dei ticket.

Germana Carillo

forest bathing sm

Trentino

Forest Bathing e non solo, per guarire con la natura

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
banner orto giardino
whatsapp
seguici su instagram