Come portarsi e (quanto costa) la bici in vacanza

trasporto-bici

Vi muovete spesso in bici e state pensando di portare la vostra fidata compagna a due ruote con voi anche in vacanza? Ecco allora alcune informazioni che vi potranno essere utili su come portarsi la bici in viaggio e i costi da sostenere.

Esistono dei sentieri bellissimi da fare direttamente in bicicletta ma per coloro che non sono pronti a muoversi esclusivamente pedalando per lunghi tratti esiste comunque la possibilità di portarsi dietro la bici utilizzandola quando si vuole sul luogo delle proprie vacanze.

Questo potrebbe essere un sistema comodo e salutare per esplorare nuove località magari risparmiando anche qualche soldino per gli spostamenti che altrimenti andrebbero fatti in autobus, macchina o affittando una bici in loco. C’è poi il vantaggio della totale libertà che offre un mezzo come la bicicletta oltre al fatto di "costringere" a fare del sano movimento.

Vediamo allora come portare con noi la bici a seconda del mezzo con cui raggiungeremo la meta delle nostre vacanze.

In auto

Trasportare la bicicletta in auto, a meno che non si abbia a disposizione un furgoncino o una vettura particolarmente grande e spaziosa, richiede necessariamente un supporto su cui attaccarla. Si trovano sia dispositivi adatti ai tetti delle autovetture (da agganciare al portapacchi) che varianti da posizionare sulla parte posteriore dell’auto. In questo modo si riesce a trasportare la bici comodamente e in sicurezza lasciando spazio all’interno del veicolo per passeggeri e valigie. Bisogna scegliere soluzioni che si adattano alla specifica auto su cui andranno montate.

Il costo dei portabici parte da circa 45 euro fino ad arrivare a circa 200 per i modelli migliori. Se usate molto la bicicletta potrebbe essere un buon investimento da utilizzare anche in futuro ammortizzando così meglio i costi.

trasportare bici

 

In camper

Anche per il camper esistono degli appositi portabici che si montano sul lato posteriore del mezzo e che possono contenere una o più biciclette. Ce ne sono di diverse misure e modelli, i prezzi partono da circa 100 euro.

In caso sia necessario trasportare molte bici o il peso totale dei mezzi sia molto rilevante si può prendere in considerazione l’ipotesi di acquistare un porta moto. 

Con il treno

E’ relativamente facile trasportare la bicicletta in treno, anche in Italia. Sui treni nazionali si può trasportare gratuitamente una sola bicicletta pieghevole (smontata e contenuta in una sacca o una bici pieghevole chiusa), sistemandola negli spazi per i bagagli o altrove se non c’è posto ma ovviamente senza dare fastidio o intralciare il passaggio a viaggiatori e personale di bordo.  Le dimensioni della sacca o della bici chiusa non devono superare gli 80x110x40 cm.

Sui treni internazionali, invece, dato che gli spazi sono ridotti è meglio prenotare anche il posto per la propria bici prima della partenza. Il supplemento richiesto è di 12,00 euro.

Alcuni treni notturni, però, ad esempio quelli verso l’Austria o la Germania non offrono il servizio bici al seguito. Informatevi dunque sempre prima di partire riguardo alla possibilità di trasportare o meno la vostra bicicletta.

bici treno

In nave

Anche in nave si può trasportare la bicicletta smontata o piegata e chiusa in una sacca al pari di un normale bagaglio e senza pagare nulla. Certo la scomodità è di doverla portare sempre con sé sulle scale e negli spostamenti all’interno della nave ma se è leggera e maneggevole questo non sarà un grande problema. In caso contrario si può pagare un supplemento per farla entrare montata e funzionante. A seconda della compagnia con cui si viaggia e delle destinazioni il prezzo è differente. Per la Sardegna, ad esempio, il prezzo indicativo si aggira intorno ai 10 euro. 

In aereo 

Questa è probabilmente la variante di trasporto bici più complicata e costosa. Ogni compagnia infatti ha regole differenti ed è necessario quindi chiedere specifiche informazioni nel momento in cui si decide di portare con sé in volo la propria bicicletta. Naturalmente tutte le compagnie prevedono un prezzo aggiuntivo per questo trasporto “speciale” considerandolo probabilmente al pari di bagaglio dalle dimensioni superiori. Generalmente il costo parte da circa 50 euro per i voli nazionali  o europei ma può arrivare anche a circa 200 per gli intercontinentali, è bene dunque valutare se il gioco vale davvero la candela. La bicicletta va sempre smontata o ripiegata in un’apposita sacca togliendo i pedali, bloccando il manubrio e sgonfiando le ruote.  

Sulla bicicletta e i viaggi potrebbe interessarvi anche:

Siete mai partiti per le vacanze con la vostra bicicletta? Come è andata?

Francesca Biagioli