grab raccordo bici roma

Il sogno verde dei ciclisti potrebbe diventare realtà grazie alla legge di stabilità. Un’Italia unita dalle piste ciclabili di quattro itinerari di lunga percorrenza da fare in bicicletta: delle vere e proprie autostrade su due ruote.

91 milioni in tre anni per la progettazione e la realizzazione di un sistema nazionale di ciclovie che rilanci il turismo in sella a una bicicletta in tutta sicurezza. Tra i percorsi c’è il Grab, il grande raccordo anulare per le bici: 44,2 chilometri all’interno di Roma tra l' Appia antica, il Colosseo, il Circo Massimo, le Terme di Caracalla e non solo.

Vi è poi il collegamento tra Venezia e Torino, ovvero il progetto del Politecnico di Milano, VenTO: 670 chilometri di pista ciclabile che attraverseranno 4 regioni (Piemonte, Lombardia, Emilia e Veneto) e 12 province del Nord Italia, tra cui Milano, Piacenza, Parma e Ferrara.

Vi sono poi gli itinerari che uniscono Verona a Firenze (Ciclovia del Sole) e le sorgenti del Caposele a Santa Maria di Leuca. Nello specifico in Puglia, la volontà di far nascere una pista ciclabile nasce da un coordinamento di oltre 50 associazioni e 20 imprese che vedono nella mobilità sostenibile il volano di un tipo di turismo responsabile.

Insomma un progetto ambizioso che porterebbe piste ciclabili da nord a sud. Bisognerà capire adesso se i 91 milioni di euro inseriti nella legge quadro sulla ciclabilità saranno sufficienti a coprire i costi di tutti e quattro i percorsi.

Dominella Trunfio

LEGGI anche:

GRAB: A ROMA ARRIVA IL GRANDE RACCORDO ANULARE PER LE BICI

VENTO: LA PISTA CICLABILE più GRANDE D'ITALIA COLLEGHERA' TORINO A VENEZIA

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram