Biciclette elettriche: da oggi a Napoli incentivi per acquistare una bici a pedalata assistita

Bici Napoli

Incentivi Biciclette a Napoli: da oggi 1° ottobre i cittadini napoletani potranno acquistare le biciclette elettriche con uno sconto di 200 euro, cui aggiungere un ulteriore 10% di sconto a cura del Concessionario grazie agli incentivi stanziati dal Comune di Napoli con la campagna E-pedala facile... anche in salita.

L'iniziativa è stata promossa in collaborazione con ANEA, Agenzia Napoletana Energia e Ambiente in occasione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile (16-22 settembre).

Per usufruire dello sconto, i partenopei potranno rivolgersi a uno dei Rivenditori presenti nell'elenco delle Ditte aderenti alla campagna (aggiornamento in progress sui siti www.comune.napoli.it e www.anea.eu), scegliere la bici e compilare il modulo di richiesta direttamente dal Concessionario.

Lo scopo dell'amministrazione? Far diventare Napoli una città sempre più ecologica. Ok, fermiamoci un attimo. Le piste ciclabili a Napoli, si sa, abbondano. Ovunque ti giri ce n'è una. Lunga, chilometrica, liscia e senza ingorghi. Uno stuolo di bici, poi, ha la meglio ogni mattina sulle poche, pochissime macchine che sono in circolazione. Che paradiso (nei sogni).

Nei fatti, Napoli è una metropoli del Sud. Con tutti i problemi (e i pregi, ovvio!) che ha una metropoli. Con tutti gli stramaledetti problemi che ha una metropoli del Sud. Non basta un incentivo a far amare ai napoletani, popolo pigro e dalle molteplici striature sociali, la bicicletta. O forse sì, ma non ci si deve fermare lì. A noi manca la cultura: manca la cultura della lentezza – è per questo che si dovrebbe inculcare nei bimbi a scuola uno stile di vita differente –, manca la cultura del green, manca la cultura della differenziata, figuriamoci, poi, quella della vita su due ruote.

epedalafacile

Ma ben venga questa iniziativa e speriamo, dunque, che la stirpe partenopea risponda con l'entusiasmo che la contraddistingue da secoli. Quello che dovremmo capire? Che è necessario ripartire da una visione globale del benessere in città, dal concetto che un migliore modo di vivere esiste e va sfruttato almeno per il bene dei nostri figli. La bicicletta è il veicolo per eccellenza ad emissione zero e nella versione elettrica rappresenta, poi, rappresenta la scelta ottimale e "comoda" per spostarsi in città percorrendo fino a 40 km con soli 0,10 centesimi, ricaricandola a casa.

In ogni caso, ai vari vantaggi di possedere una e-bike, si aggiunge la possibilità di viaggiare in funicolare e in metropolitana (Linea 1 in alcune fasce orarie) senza costi aggiuntivi come già avviene per le bici tradizionali.

"Quest'iniziativa serve ad avvicinare il cittadino all'utilizzo della bicicletta come mezzo alternativo all'automobile e allo scooter per muoversi in città, facendo bene non solo all'ambiente ma anche alle tasche. Si tratta, infatti, di un mezzo quasi a costo zero di gestione, in quanto non richiede assicurazione o bollo e non necessita di patente", sottolinea il Vicesindaco Tommaso Sodano.

Che dite, ci proviamo a cambiare noi stessi e questa città? Ricordatevi tutti i benefici psico-fisici che comporta adottare una bici, a partire dalla forma fisica fino ad arrivare al problema risolto dei parcheggi (tempo guadagnato e stress pari a zero!). Insomma, napoletani, riappropriatevi della vostra città, guardatela e respiratela come foste bambini e valutate il modo giusto per trattarla un po' meglio!

Germana Carillo

LEGGI anche:

Biciclette elettriche e a pedalata assistita: la guida all'acquisto

Bici elettriche: al via il primo gruppo d'acquisto italiano

Pin It