iron curtain trail

Una volta era nota come la “cortina di ferro” o Iron Curtain Trail (ICT), una linea di confine che divideva l'Europa in due aree distinte, una filo-occidentale e una filo-sovietica, dalla fine della seconda guerra mondiale e per tutta la guerra fredda. Un posto legato alla guerra, oggi trasformato in una pista ciclabile lunga oggi 6800 km.

Uno dei simboli della guerra è diventato così un esempio di mobilità sostenibile, che attraversa numerosi stati, dal Nord al Sud Europa, partendo dal Mar di Barents e arrivando al Mar Nero.

L'Iron Curtain Trail invita a ripercorrere e sperimentare la ex divisione del continente attraverso la pista ciclabile che si estende lungo la lunghezza della ex frontiera, mettendo insieme la storia e il turismo sostenibile.

Nel 2005, a seguito dell'iniziativa di Michael Cramer, il Parlamento europeo ha riconosciuto la "Iron Curtain Trail" come modello di turismo sostenibile e ha invitato gli Stati membri a supportarlo.

Noto anche come EuroVelo 13 (EV13), il percorso è parzialmente completo. Gran parte della megapista è già stata portata a termine, in particolare nella sezione centrale, per la maggior parte nell'area tedesca e lungo il confine ceco. Una volta completato, l'Iron Curtain Trail avrà una lunghezza di 7.650 km.

L'ICT che è strettamente legato al progetto europeo Green Belt, e di esso fanno parte tre diversi progetti che attraversano altrettante aree dell'Europa.

1) La parte settentrionale è di oltre 4.127 chilometri (2.564 miglia) di lunghezza dal Mare di Barents, lungo il confine russo-finlandese, lungo la costa baltica, fino al confine tedesco-polacco.

2) La sezione centrale passa direttamente attraverso la Germania, seguendo il vecchio confine tra Germania Est e Germania Ovest. Segue poi gli attuali confini della Repubblica Ceca, della Slovacchia, dell'Ungheria, dell'Austria e della Slovenia per una distanza di 2.179 km.

3) Infine, la parte meridionale percorre 1.335 km lungo i confini di Croazia, Serbia, Romania, Bulgaria, Macedonia, Grecia e Turchia fino al Mar Nero.

Cortina ciclabile

La “Pista della Cortina di Ferro” attraversa ben 150 parchi naturali, tre riserve naturali Schaalsee, Elbaue e la Rhoen e il Parco Nazionale del Harz Mountains. Ad oggi, ad aderire al progetto sono state 20 nazioni, tra cui 14 membri dell'Unione europea.

Un percorso all'insegna della sostenibilità che crea unione laddove prima era c'era solo divisione e che permette di fare un viaggio a pedali nella nostra storia.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

A Londra la pista ciclabile sopraelevata lunga 219 km

Ciclovia Adriatica Ve.Le: la pista ciclabile più lunga d'Italia che collegherà Venezia a Lecce

A Torino nuove piste ciclabili dai binari delle vecchie ferrovie abbandonate

Piste ciclabili: in Svezia si investiranno 3 milioni di dollari nell'autostrada per biciclette

monge

Monge

10 cose da sapere prima di accogliere un cucciolo in casa

plt energy

PLT puregreen

I vantaggi di scegliere un operatore di energia da fonti rinnovabili

sai cosa compri
dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
seguici su facebook
manifesto
banner calendario
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram