CicloPony_milanoPossono dribblare macchine e motorini nelle ore di punta, percorrere le strade a traffico limitato e sono anche amici dell'ambiente: di chi stiamo parlando? Dei corrieri a pedali, la nuova realtà che, dopo Roma (con il progetto Velocittà) ha invaso anche Milano.


L'idea è partita da un piccolo gruppo di ragazzi che, sull'onda del successo dei ciclo-pony in città come Londra, Parigi, New York, Sydney e Tokio, hanno dato vita all'impresa: sono Roberto Peia, Andrea Vulpio e Luca Pietra ma, nel giro di un solo anno, si son ritrovati in compagnia di più di 400 pedalatori accaniti.

L'idea è semplice, così come è facile intuirne i vantaggi, per i clienti e per l'ambiente: agli stessi prezzi e con gli stessi tempi dei pony express tradizionali (e anzi, talvolta più veloci) si possono commissionare consegne in bicicletta in tutta Milano, semplicemente chiamando il numero di telefono o contattando gli "Urban bike messenger" sul sito internet www.urbanbm.it. Il biker più vicino verrà subito inviato al domicilio richiesto et voilà: il gioco è fatto, con buona pace dell'ambiante, che così vede ridotti traffico e inquinamento.

Tanto più che anche le sacche utilizzate per le consegne sono assolutamente eco-friendly trattandosi delle inconfondibili Freitag, le eco-borse realizzate in materiali riciclati con il PVC dei teloni dei camion e le cinture di sicurezza dismesse.


I prezzi, come dicevamo, sono davvero vantaggiosi: un bike courier può trasportare fino a 10Kg di carico e il prezzo della consegna è di circa 5 euro per chi compra un carnet da minimo dieci corse, dai 7 ai 20 euro per le richieste fuori abbonamento.

CicloPony_milano2

Il servizio è rivolto a quanti hanno necessità di consegnare qualsiasi tipo di materiale (documenti, cd, inviti, regali, medicinali): si va quindi dal privato cittadino allo studio legale, passando per panetterie e bar.

E sono sempre di più anche le aziende che si affidano a questi corrieri ecologici, potendo inserire il servizio nel bilancio socio-ambientale: solo quest'anno sono 60 quelle che hanno scelto di effettuare consegne eco-sostenibili.

Una scelta che ha un'importante impronta ecologica (sul sito dell'azienda si può anche visionare la quantità di CO2 risparmiata) e che farà senz'altro di Milano una città migliore.

Eleonora Cresci

maschera lavera 320

Lavera

Come preparare la pelle del viso all’estate in 5 mosse

greenMe su Instagram

Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

dieta
integratori
lievito madre
ricette vegane
ricette vegetariane
riciclo creativo
rimedi naturali
yoga
21 giugno 300 x 90
sai cosa compri
seguici su facebook
corsi greenme
whatsapp gratis
seguici su instagram