Toyota Yaris Hybrid: debutta la city-car ibrida a 17.500 euro

toyota-yaris

Toyota Yaris Hybrid. Arriva la Toyota Yaris ibrida, in versione green e di tendenza! Con un’autonomia di oltre 1000 km con un pieno di benzina, un consumo di 3,5 km con un litro per 79 g di CO2 al chilometro, la nuova ibrida giapponese – presentata ieri ad Amsterdam – punta ad avere risultati da record. Tanto che – per ridurre i consumi e le emissioni e garantire la massima efficienza – è stato modificato o sostituito il 70% dei suoi componenti.

La nuova ibrida di casa Toyota è tra le auto più green presenti sul mercato: il 90% dei suoi materiali è riciclabile, ha il più basso livello di emissioni della sua categoria e presenta costi di gestione piuttosto bassi.

In Italia, sarà possibile prenotarla da giugno, mentre per vederla nei concessionari bisognerà aspettare settembre.

Il prezzo base è di 17.500 euro, lo stesso della Yaris diesel e al momento il più basso tra le auto ibride: si potrà scegliere tra i tre allestimenti Lounge, Lounge + e Style, con accessori e dotazioni particolarmente elevate già nel modello base, ma tutti e tre presentano linee e colori accattivanti e di tendenza.

In più, nel 2013 con l’approvazione degli incentivi per le auto elettriche, visti i suoi consumi compresi entro i 90 g di CO2 si potrebbe portare a casa con 16.300 risparmiando 1200 euro (previa rottamazione) come previsto dai bonus ridotti destinati alle auto ecologiche.

Con la Yaris Hybrid – ha commentato Massimo Gargano, presidente e AD di Toyota Motor Italia – prevediamo una quota del 10 per cento sul totale Yaris. Puntiamo soprattutto su qualità importanti come consumi medi di 3,4 litri/100 km, pari a circa 29,4 km/litro, ed emissioni contenute in 79 g/km di CO2“.

Prestazioni non da poco! Soprattutto se consideriamo il costo (e il recente rialzo) dei carburanti, che rispetto al 2009 è aumentato del 35%.

Senza dimenticare che le auto green a zero emissioni avranno accesso libero alle zone ZTL e parcheggi completamente gratuiti. Un motivo in più per optare per un’auto ibrida.

La nuova Yaris ibrida è la prima auto Full Hybrid del segmento B, lo stesso di Fiat Punto, Volkswagen Polo e Opel Corsa.

Tra le particolarità di questa nuova Yaris in veste green c’è il ridotto ingombro delle batterie, che ha consentito di ridurre il peso della vettura di 11 kg e il volume totale del 20%, mantenendo invariati i 286 litri di volume del bagagliaio. Proprio come le Yaris a benzina e diesel.

Sotto il cofano c’è il motore 4 cilindri a benzina da 1.5 litri a ciclo Atkinson, accoppiato a uno elettrico, per una potenza totale è di 100 Cv con 111 Nm di coppia, con cambio automatico CVT a variazione continua.

E la sicurezza?

Yaris Hybrid offre di serie 7 airbag, ABS, controllo della Forza Frenante EBD, della stabilità CSC, della trazione TRC, della stabilità VSC e assistenza alla frenata BA. Un’attenzione particolare alla sicurezza dei passeggeri che si è tradotta subito nel riconoscimento 5 Stelle Euro NCAP.

La funzione EV, ovvero quella che permette all’auto di camminare con la sola energia elettrica, è a zero emissioni, silenziosa e con un’autonomia di circa 2 km a 50 km orari; la funzione Eco richiede ugualmente un’andatura molto lenta, altrimenti i consumi di carburante aumentano in modo sensibile.

Tra tutte, la modalità Normal è quella più performante: un consumo medio di 4 litri ogni 100 km.

A renderla innovativa – oltre al motore che si spegne in automatico senza produrre emissioni quando l’auto è ferma al semaforo – è nel funzionamento del motore: quando l’auto ha bisogno di una più bassa efficienza da parte del motore la macchina funziona esclusivamente in modalità elettrica, annullando qualunque emissione di co2. La frenata rigenerativa a controllo elettronico alimenta continuamente le batterie del motore.

Volevo creare – ha detto alla presentazione Hirofumi Yamamoto, ingegnere capo di Toyota Yaris Hybrid – la city car per eccellenza, un modello compatto, spazioso nel bagagliaio, ma al tempo stesso agile, reattivo, comodo da guidare. E capace al tempo stesso di garantire la massima economia dei consumi. Questa macchina rappresenta la realizzazione concreta di questi obiettivi“.

Verdiana Amorosi

Triumph

Come riciclare i reggiseni e gli abiti usati

Germinal Bio

#Bionest la nuova campagna Germinal Bio che mostra il dietro le quinte del biologico

Caffè Vergnano

Il caffè è più buono se riduce scarti e rifiuti puntando sulle tre R

Schar

Il pane senza glutine: tipi di pane e cereali utilizzati

San Benedetto

Cosa vuol dire compensare la CO₂: la linea Ecogreen di San Benedetto

Decathlon

Hai una bici usata? Torna Trocathlon dove puoi acquistare e vendere l’attrezzatura sportiva

tuvali
seguici su Facebook