Targhe alterne a Roma: ecco chi può circolare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Scattano oggi 16 gennaio la targhe alterne a Roma. Per la giornata odierna rimarranno ferme le auto con targa dispari, e domani 17 gennaio il divieto di circolazione toccherà le targhe pari, incluso lo zero. Il provvedimento riguarda i veicoli più inquinanti, che non potranno mettere piede all’interno della Fascia Verde, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 21.

Gli unici a poter circolare all’interno dell’area saranno gli autoveicoli “euro 5”, i ciclomotori a 2 ruote 4 tempi “Euro 2”, i motocicli “euro 3”, i veicoli a trazione elettrica ed ibrida o alimentati a GPL e metano.

In più, come accade in condizioni di emergenza, anche in concomitanza con le targhe alterne, la fascia verde cittadina sarà interdetta al traffico per i veicoli più inquinanti dalle 7.30 alle 20.30. Fermi dunque anche oggi e domani gli autoveicoli a benzina euro 0 e 1, diesel euro 0 -1- 2, ciclomotori e motoveicoli a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi euro 0 -1.

Una misura necessaria, anche alla luce deglla situazione degli ultimi giorni. Il dipartimento ambiente di Roma Capitale ha rilevato che nei giorni scorsi i livelli di polveri sottili, il Pm10 e il biossido di azoto (No2) hanno superato i limiti imposti.

In particolare, gli ultimi dati, relativi a sabato 14 gennaio, hanno mostrato che le polveri sottili Pm10 hanno superato il limite imposto dei 50 microgrammi per metrocubo (media mobile delle 24 ore) nelle stazioni Arpa di Cinecittà (54) e Francia (52).

Di male in peggio, se si considera che secondo l’Arpa Lazio, le condizioni micrometeoclimatiche saranno favorevoli al ristagno degli inquinanti negli strati più bassi dell’atmosfera.

E l’Assessore all’Ambiente, Marco Visconti, ha spiegato in una nota: “Si tratta di un provvedimento necessario a limitare l’immissione in atmosfera delle particelle inquinanti derivanti dal traffico che, dunque, è utile a tutelare la salute dei cittadini. Le previsioni modellistiche dell’Arpa Lazio confermano la presenza di una forte stabilità atmosferica che favorisce la stagnazione degli inquinanti nei bassi strati“.

Da qui la necessità di intensificare le misure già esistenti: “Per rafforzare l’efficacia del provvedimento, il Dipartimento Ambiente ha disposto la circolazione a targhe alterne in fasce temporali particolarmente critiche dal punto di vista del ristagno, che tuttavia si conciliano con le esigenze di mobilità della città, ed infine la Polizia Roma Capitale aumenterà le forze in campo al fine di garantire icontrolli e la fluidificazione del traffico, in particolare negli orari di avvio e di conclusione del provvedimento“.

E per favorire la circolazione, è stato potenziato anche il trasporto pubblico al fine di “facilitare l’accessibilità alla fascia verde della città e alla zona a traffico limitato (Ztl)“. Dalle 10 alle 20, sulle linee A e B della metro saranno garantite corse straordinarie mentre sulla rete di superficie saranno potenziate le 60 linee principali che accedono alla fascia verde.

Francesca Mancuso

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook