Renault Zoe: a maggio il debutto in Italia della berlina 100% elettrica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

A maggio Renault Zoe sbarcherà in Italia. L‘auto 100% elettrica della casa francese potrà percorrere le strade del nostro paese tra un paio di mesi. Con un’autonomia omologata di 210 km (ciclo NEDC) grazie al sistema Range OptimiZEr, Zoe è un mix di tecnologia e design, votato alla sostenibilità. Di certo 21.000 euro non sono pochi, senza incentivi.

L’auto ha un design futuristico, con i piccoli fari caleidoscopici, che non la differenziano molto dal modello delle origini, la concept car presentata al Salone di Parigi più di due anni fa. Tuttavia, le sue dimensioni ricordano che è un modello destinato nell’immediato futuro alla realtà: 408 cm di lunghezza, 194 di larghezza e 156 di altezza.

Per ovviare alla ‘silenziosità‘ propria delle auto elettriche, Renault ha pensato di dotare Zoe di suoni alternativi per segnalare al guidatore che l’auto è pronta a partire, con un jingle accompagnato da un’animazione del quadro strumenti hi-tech. Quest’ultimo indica la velocità, l’autonomia residua e il flusso istantaneo di energia.

La versione Life oltre alle dotazioni quali climatizzatore, regolatore-limitatore di velocità, caricatore Caméléon per ricaricare Zoe con un unico cavo, ha un tablet multimediale integrato Renault R-Link e un sistema di navigazione intelligente che visualizza i punti di ricarica e il raggio di autonomia.

Tre le modalità di ricarica per la berlina elettrica di casa Renault. Standard, il metodo più diffuso: collegando l’auto ad una colonnina di ricarica (ad esempio in un parcheggio) o a una presa di corrente a domicilio, in 6-8 ore, secondo la potenza disponibile, la batteria viene ricaricata completamente. Vi è poi la ricarica rapida, il metodo più pratico quando si ha poco tempo nelle centraline di ricarica rapida installate lungo le strade, che permettono di ricaricare la batteria in 10 minuti, per recuperare 50 km di autonomia, o di “fare il pieno” in mezzora. Questa modalità sarà disponibile sin dal lancio su ZOE e successivamente su Kangoo Z.E. e Fluence Z.E. Infine, c’è la possibilità di effettuare la ricarica accelerata: collegando il veicolo su una colonnina pubblica di ricarica accelerata, è possibile ricaricare l’80% della batteria in un’ora.

Francesca Mancuso

Leggi anche:

Renault Zoe: l’auto elettrica Spa al Salone di Ginevra 2012

Zoe Z.E.: l’auto “SPA” elettrica di Renault e Biotherm

Incentivi auto 2013: quanto costeranno le auto elettriche Renault

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook