Onda Solare, l’auto fotovoltaica che rappresentera’ l’Italia al Solar Challenge

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Si chiama Emilia 3 ed è l’auto che il team Onda Solare porterà in Australia per il World Solar Challenge 2013, la gara dedicata ai veicoli alimentati dal sole che avrà luogo tra il 6 e il 13 ottobre tra Darwin e Adelaide.

Un percorso di oltre 3000 km ma tutto a zero emissioni e un evento di portata mondiale, che si svolge ogni due anni e che ogni volta lascia a bocca aperta chi lo segue. Anche l’Italia dunque vi prenderà parte grazie a Emilia 3, l‘auto fotovoltaica che è stata di recente svelata al mondo presso il Museo Ferrari di Maranello, dal team Onda Solare.

Cos’ha di speciale? Emilia 3 “un missile di 180 chili”, com’è stata definita dai suoi creatori. La sua leggerezza è merito del telaio in fibra di carbonio. Importantissimo il peso ridotto, che richiede una minor quantità di energia e al tempo stesso favorisce la velocità. Emilia 3 è alimentata dalle 391 celle fotovoltaiche che compongono il suo sistema di propulsione. A realizzare il prototipo sono stati gli studenti e i ricercatori dell’Università di Bologna e della scuola tecnica Ipsia Ferrari di Maranello, guidati da Marco Biancucci del Cnr-Ismar.

L’auto in realtà è la versione numero 3 dell’Emilia, che segue Emilia 2, che aveva gareggiato al World Solar Challenge del 2011, e Emilia 1, che aveva preso parte all’edizione del 2005 del WSC.

Nelle due precedenti edizioni Onda Solare, unico team italiano a partecipare, aveva già raggiunto risultati notevoli. Per questo, le migliorie mano a mano introdotte nella terza versione dell’Emilia promettono grandi risultati.

Curiosità. Per l’auto, Biancucci si è ispirato alla nautica e ha consultato diversi velisti di fama mondiale tra cui Giovanni Soldini.

Francesca Mancuso

LEGGI anche:

Elf, l’auto elettrica coi pannelli solari…che va a pedali

Stella: l’auto ad energia solare diventa familiare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Terranova integratori

Come rafforzare il sistema immunitario prima dell’inverno

Famas

Arriva la fibra di basalto per un isolamento performante

Misura

“A Misura di verde”: al via il progetto che pianterà oltre 13mila alberi in Italia per combattere i cambiamenti climatici

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook