Mercedes Formula 1 ha prodotto 10.000 innovativi respiratori in 10 giorni e pubblicato i progetti per farli replicare

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Veloci come un cambio gomme ai box, in Gran Bretagna gli uomini del team Mercedes di Formula 1 sono stati in grado di progettare e realizzare a tempo di record con il supporto degli ingegneri e dei sanitari del National Institute for Health Research UCLH Biomedical Research Centre un innovativo ventilatore polmonare che ha appena ottenuto anche l’approvazione da parte dell’Agenzia britannica di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (MHRA). E in 10 giorni sono riusciti a produrre 10.000  dispositivi di respirazione continua in grado di aumentare l’assunzione di ossigeno dei pazienti del 70% rispetto agli altri modelli.

L’apparecchio, tecnicamente un Continuous Positive Airway Pressure (CPAP), è stato prodotto in un brevissimo lasso di tempo grazie alla stretta collaborazione tra Mercedes-AMG High Performance Powetrains di Brixworth (il ramo di Mercedes che realizza i motori per la Formula 1) e l’Università di Londra, mentre il display per l’ossigeno viene fornito dalla Oxford Optronix: meno di 100 ore, quasi 5 giorni, sono bastate dall’incontro iniziale alla produzione del primo dispositivo. E a 10 giorni di distanza ne sono stati prodotti ben 10.000 pezzzi che saranno consegnati al servizio sanitario britannico in modo che possano essere distribuiti dove necessari.

Questo innovativo ventilatore è in grado di spingere l’aria e l’ossigeno in una maschera per gonfiare i polmoni del paziente e diventa un trattamento alternavito per le persone troppo fragili per sottoporsi a procedure di ventilazione invasiva.

Questo ventilatore polmonare è stato prima testato anche su pazienti in Italia ed in Cina ed ha funzionato alla perfezione nel supporto respiratorio necessario agli ammalati più gravi di Covid-19.

Oltre a  produrre questi respiratori, Mercedes ha deciso di pubblicare i progetti CPAP in modo che le altre fabbriche siano in grado di ricrearli e metterli a disposizione. Gratuitamente, tutti i makers saranno in grado di scaricare non solo i progetti su questo sito, ma anche i materiali e gli strumenti di cui hanno bisogno per iniziare a fabbricarli rapidamente.

Il professor Bryan Williams, direttore del Centro di ricerca biomedica NIHR presso l’UCLH, ha dichiarato:

«Questo è un fantastico esempio di collaborazione nel settore delle scienze della vita e dell’industria del Regno Unito realizzato così rapidamente grazie alle partnership che il BRC ha coltivato in molti anni».

Soddisfatto ovviamente anche Andy Cowell, Managing Director di Mercedes-AMG High Performance Powertrains:

«La comunità della Formula 1 ha mostrato una risposta impressionante alla richiesta di supporto alle esigenze nazionali in questo momento attraverso un numero di progetti diversi. Siamo stati orgogliosi di mettere le nostre risorse al servizio di UCL per consegnare il progetto CPAP nel rispetto dei massimi standard e nel più breve tempo possibile».

Fonte: Mercedes AMG Formula One / UCLH

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Sei su Instagram?

Le nostre foto +belle, le notizie che +ami, il tuo giornale sempre con te!

Repubblica di San Marino

Repubblica di San Marino: il turismo slow e green che non ti aspetti

Cristalfarma
Seguici su Instagram
seguici su Facebook