Incentivi auto a GPL e metano: esauriti tutti in un giorno

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Incentivi auto a metano e GPL, tutto esaurito in appena un giorno. Da ieri, infatti, era possibile prenotare sul sito di Ecogas i nuovi bonus destinati a chi decideva di trasformare la propria auto a gas naturale o a GPL, ma i 3 milioni e mezzo di euro messi a disposizione dal Ministero dello Sviluppo Economico sono terminati in pochissime ore.

Dunque, chi voleva approfittare dei nuovi incentivi per risparmiare un po’ sul costo della benzina e ridurre le emissioni, rimarrà con un pugno di mosche.

Troppo pochi i fondi stanziati – ci fanno sapere dal Consorzio Ecogas – destinati alla conversione delle auto Euro2 o Euro3 immatricolate a partire dal 1997. Anche perché, complice la crisi e il prezzo della benzina arrivato alle stelle, sono in tanti a voler passare a metano o a GPL, attualmente le sole immatricolazioni che fanno segnare un incremento rispetto agli anni scorsi.

Quindi, per chi ha saputo troppo tardi della nuova trance di incentivi, a nulla servirà collegarsi al sito www.ecogas.it (l’associazione a cui il Ministero aveva affidato la gestione dei fondi) per prenotare il contributo di Euro 500 per chi passa al GPL e 650 per chi sceglie il metano. Anche perché per l’erogazione sarà seguito l’ordine temporale di prenotazione e al momento le prenotazioni sono bloccate oltre che il sito irraggiungibile.

Ancora la conferma che misure di aiuti come queste, pensate in questi termini non servono a nessuno. Tanto meno all’ambiente, causa questa a cui ci si appella troppo spesso per portare avanti politiche situazionali di dubbia efficacia.

Simona Falasca

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Direttore responsabile ed editoriale di greenMe. Ha una laurea in Scienze della comunicazione e un'esperienza pluriennale negli uffici stampa. In greenMe ha trovato il modo di dare sfogo alla sua "natura" più vera.
Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook