Incentivi auto 2021: tutte le novità per le elettriche. Maxi sconto per ISEE inferiori a 30mila euro

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Nuovi incentivi per le auto elettriche nel 2021. La commissione Bilancio della Camera ha dato il via libera al nuovo emendamento che disciplina gli ecoincentivi, destinati a chi acquista non solo veicoli elettrici nei primi 6 mesi del 2021, ma anche auto euro 6 e ibride. E ci sono novità: è previsto anche un contributo del 40% per chi acquista veicoli elettrici fino a 30 mila euro e ha un Isee inferiore a 30 mila euro.

Anno nuovo, nuovi incentivi. Nel 2020, infatti, abbiamo avuto a disposizione dal 1° agosto fino al 31 dicembre gli aiuti di stato per l’acquisto di un’auto elettrica sotto forma di uno sconti fino a 10.000 euro in caso di rottamazione.

Nel 2021 avremo a disposizione altri 420 milioni di euro così suddivisi: 120 milioni di extrabonus in aggiunta al vecchio Ecobonus e destinato alle auto con emissioni di CO2 fino a 60 g/km, 250 milioni per i veicoli con emissioni comprese tra 61 e 135 g/km e 50 milioni per i veicoli commerciali leggeri.

Rispetto al passato, la soglia massima di CO2 per ottenere il contributo è stata innalzata a 135 g/km dai precedenti 110. Una scelta non casuale ma dettata dall’incremento delle emissioni, provocato dall’adozione del protocollo Wltp che dall’1 gennaio prenderanno il posto del vecchio dato basato sul ciclo di omologazione Nedc nella carta di circolazione.

In altre parole, gli incentivi ci saranno anche nel 2021 ma saranno leggermente diversi. L’emendamento, riformulato, prevede il rifinanziamento di quanto già previsto nei decreti Rilancio e Agosto ma aggiungendo bonus di ulteriori 2.000 euro per veicoli elettrici e ibridi, incrementendo di fatto quelli già esistenti. Inoltre, rottamando una vecchia auto che abbia almeno 10 anni, si potrà ottenere un incentivo di 3.500 euro di cui 1.500 dello Stato e 2.000 da parte del venditore. Scopriamo tutti i dettagli.

Tutti i bonus per ogni categoria

Per le auto della fascia 0-60 g/km di CO2 ossia le elettriche e ibride a basse emissioni, prevalentemente plug-in, oltre al vecchio Ecobonus è previsto un extrabonus di 2.000 euro in caso di rottamazione di un’auto immatricolata prima dell’1 gennaio 2011, a cui andrà aggiunto un contributo di pari misura da parte del venditore (dealer). Invece, se non si rottama alcun veicolo, i contributi statali del dealer si dimezzano a 1.000 euro. In questo caso si potranno ottenere gli incentivi per le auto acquistate fino al 31 dicembre 2021, fino a esaurimento fondi.

Per le auto della fascia 61-135 g/km, invece, il contributo è previsto solo in presenza di rottamazione e sarà di 1.500 euro da parte dello Stato e 2.000 euro del venditore. In questo caso, la richiesta sarà valida fino al 30 giugno 2021e sempre fino a esaurimento fondi.

 Stabiliti anche i limiti di prezzo di listino delle auto per accedere al contributo: 50.000 euro per le 0-60 g/km e 40.000 per le altre.

Ecco in sintesi a quanto ammonteranno in totale gli incentivi categoria per categoria:

0-20 g/km senza rottamazione: 5.000 euro Stato + 1.000 euro dealer
0-20 g/km con rottamazione: 8.000 euro Stato + 2.000 euro dealer
21-60 g/km senza rottamazione: 2.500 euro Stato + 1.000 euro dealer
21-60 g/km con rottamazione: 4.500 euro Stato + 2.000 euro dealer
61-135 g/km con rottamazione: 1.500 euro Stato + 2.000 euro dealer

Sconto del 40% sulle auto elettriche per Isee familiare inferiore a 30 mila euro

Una delle novità approvate dalla commissione Bilancio della Camera ma non cumulabile con la prima è legata solo alle auto elettriche e riguarda i nuclei familiari con Isee inferiore a 30 mila euro. Chi dal 1° gennaio al 31 dicembre 2021 acquisterà una nuova auto elettrica con un prezzo di listino inferiore a 30 mila euro Iva esclusa e di potenza fino a 150 kW (204 CV) potrà ottenere uno sconto addirittura pari al 40% della spesa sostenuta, senza obbligo di rottamazione.  A tal proposito, sono stati stanziati 20 milioni di euro.

Il momento giusto per acquistare una nuova auto a basse o zero emissioni.

Fonti di riferimento: Quattroruote, Quattroruote

LEGGI anche:

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
ECS

Ripartire in green: come alberghi e strutture ricettive possono rilanciarsi investendo sul turismo verde

Foodspring

Colazione proteica vegan per chi la mattina ha il tempo contato

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook