@123rf/macor

Incentivi auto 2021: dal 2 agosto tornano gli ecobonus per acquistare auto ecologiche (stavolta anche usate)

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Ecobonus auto 2021, si riparte il 2 agosto prossimo. Lo annuncia il Ministero dello Sviluppo economico. Le agevolazioni riguardano le auto con emissioni fino a 135 g/km di CO2 e i veicoli commerciali e speciali. Nuovi incentivi anche per l’usato.

Tornano gli ecoincentivi per l’acquisto di auto a basse emissioni. Il bonus, rifinanziato con 350 milioni di euro stanziati dalla legge di conversione del Decreto Sostegni bis, dal 2 agosto prossimo permetterà di ottenere fino a 2.000 euro. Si temeva che una volta esauriti i primi fondi stanziati, non ci sarebbe stata una nuova tornata di incentivi ma così non è stato e fino al 31 dicembre 2021 sarà possibile richiederli, fino a esaurimento.

Dal 2 agosto alle 10.00 sarà possibile prenotare sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it gli incentivi per l’acquisto di nuovi veicoli a basse emissioni fino a 135 g/km di CO2, con e senza rottamazione. Per i veicoli commerciali e speciali, invece, si dovrà attendere il 5 agosto.

In particolare, i 350 milioni di euro che rifinanziano il fondo automotive saranno così suddivisi:

  • 200 milioni per acquistare, esclusivamente con rottamazione, i veicoli con emissioni comprese tra 61-135 g/km CO2. Il contributo in questo caso è di 1.500 euro;
  • 60 milioni per ottenere l’extrabonus e acquistare veicoli con emissioni comprese tra 0-60 g/km CO2. Si potranno ottenere 2.000 euro con rottamazione e 1.000 senza;
  • 50 milioni per l’acquisto di veicoli commerciali e speciali, di cui 15 milioni esclusivamente per i veicoli elettrici. Tra le novità del Decreto Sostegni Bis c’è la possibilità di acquistare con leasing finanziario, già a partire dal 25 luglio 2021, anche questa tipologia di veicoli;
  • 40 milioni per l’acquisto di veicoli di categoria M1 usati, di classe Euro non inferiore a 6 ed emissioni fino a 160 g/km di CO2. In questo caso, spetterà un contributo fino 2.000 euro, calcolato in base alla fascia di emissione. Sarà necessario rottamare una vettura immatricolata prima del gennaio 2011, o che abbia raggiunto i dieci anni nel periodo in cui viene richiesto l’ecobonus.

La procedura per le auto nuove prevede che i rivenditori si registrino preventivamente nell’area del sito, prenotino i contributi relativi a ogni singolo veicolo. A quel punto ottengono una ricevuta di registrazione della prenotazione. Il bonus viene poi corrisposto dal venditore all’acquirente tramite compensazione con il prezzo di acquisto. Per i veicoli usati invece 

si potrà accedere solo dopo le modifiche tecniche della piattaforma, conclude il Mise.

Fonti di riferimento: Ecobonus Mise

Seguici su Telegram Instagram Facebook TikTok Youtube

LEGGI anche:

 

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
Seguici su Instagram
Seguici su Facebook