Incentivi auto 2018: in FVG fino a 5mila euro per l’acquisto di una vettura ecologica

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Incentivi auto, in Friuli Venezia Giulia approvati i bonus fino a 5mila euro per sostituire i vecchi veicoli con auto a metano, gpl, ibride ed elettriche

Incentivi auto ecologiche in Friuli Venezia Giulia: la mobilità qui si fa green grazie alla Giunta regionale che ha appena approvato lo schema di convenzione da sottoscrivere con le Camere di commercio di Pordenone, Udine e della Venezia Giulia con cui si concedono contributi a privati che vanno da un minimo di 3mila a un massimo di 5mila euro per la rottamazione di veicoli a benzina Euro 0 o Euro 1 o di veicoli a gasolio da Euro 0 a Euro 3 e per il conseguente acquisto di veicoli sostenibili.

L’ammontare complessivo è di 1.512.000 euro e, oltre alle auto, rientrano nell’ambito della norma anche i veicoli destinati al trasporto delle persone con massimo otto posti a sedere oltre al conducente. Insieme alle vetture, devono essere rottamati a fronte dell’acquisto di un veicolo nuovo di fabbrica e di prima immatricolazione.

Il contributo massimo riconosciuto dalla Regione ammonta a 3mila euro se la vettura è sostituita con una bifuel alimentata benzina-metano. Se invece si acquistano veicoli ibridi, il sostegno sale a 4mila euro, per arrivare a 5mila per un veicolo elettrico.

Si tratta di una misura con cui si vuole contribuire a ridurre l’inquinamento atmosferico e migliorare la qualità dell’ariaspiega l’assessore all’Ambiente ed Energia del Friuli Venezia Giulia, Fabio Scoccimarro. Il Friuli Venezia Giulia erogherà un contributo tra i 3mila e i 5mila euro a quanti decideranno di rottamare il proprio veicolo a benzina Euro 0 o Euro 1 oppure a gasolio da Euro 0 a Euro 3 a fronte di un acquisto più verde”.

Quando fare domanda

Come si legge dalla nota, attraverso la stipula della convenzione, la Regione provvederà a ripartire gli importi per gli incentivi alle Cciaa. Ciascuna Camera di Commercio pubblicherà sul proprio sito internet i termini per la presentazione delle domande da parte dei cittadini, lo schema di domanda e tutti i moduli necessari.

Leggi anche

Germana Carillo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista, laurea con lode in Scienze Politiche, un master in Responsabilità ed etica di impresa e uno in Editing. Scrive per Greenme.it dal 2009. È volontaria Nati per Leggere in Campania.
Mediterranea

Olio di oliva e materie prime a km0: come nasce una crema Mediterranea

Naturale Bio

Tè matcha per restare in forma: come introdurlo nella propria dieta

Schär

Schär Bio, il gluten free biologico che ha contribuito a far nascere una foresta

Misura

In arrivo più di 13mila nuovi alberi in Italia, dai calanchi di Matera all’agricoltura urbana di Milano

Orto d’Autore

Come scegliere una marmellata buona e di qualità

Miomojo

Le borse vegan tutte italiane realizzate con “pelle di cactus” e scarti delle mele

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook