Incentivi auto 2013: al via il 14 marzo. Ecco il decreto attuativo

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin

Incentivi auto 2013, finalmente la data e il decreto attuativo. Le immatricolazioni che usufruiranno dei bonus per l’acquisto di veicoli a basse emissioni inquinanti saranno aperte dal 14 marzo.

Dopo il lancio del sito per le prenotazioni, il famigerato decreto attuativo, atteso da tempo, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 12 febbraio scorso, rendendo di fatto disponibili i tanto attesi 120 milioni di euro destinati a chi deciderà di acquistare un’auto ecologica.

La scorsa estate, l’approvazione del Decreto sviluppo aveva sancito la possibilità di ottenere degli sgravi per auto e moto elettriche e ibride, o alimentate a GPL, metano o biocarburanti con emissioni di CO2 inferiori a 120 g/km.

Il bonus massimo di 5 mila euro è destinato a chi comprerà un’auto elettrica o ibrida che emetta meno di 50 g/km di CO2. Chi invece opta per una soluzione meno ecologica potrà beneficiare di 1.200 se acquista veicoli con emissioni superiori a 50 g/km e fino a 95 g/Km di CO2. Stessa cifra sarà destinata alle auto a GPL o metano e Bifuel.

Una rivoluzione? La spinta italiana verso la mobilità sostenibile? Magari. Ma così non sarà visto che la cifra messa a disposizione, 120 milioni di euro complessivi fino al 2015, si volatilizzerà. Di fatto gli incentivi sono stati pensati prevalentemente per i veicoli aziendali e per quelli ad uso pubblico come taxi, car-sharing, noleggio, servizi di linea, “per supportare lo sviluppo della mobilità sostenibile attraverso la diffusione di flotte pubbliche e private“. Ad essi saranno destinati nel 2013 35,5 milioni di euro, perché secondo l’esecutivo sono caratterizzati da alte percorrenze medie chilometriche. Per i privati, il fondo stanziato per l’anno in corso sarà di soli 4,5 milioni di euro.

Va inoltre ricordato che la maggior parte delle risorse disponibili è subordinata alla rottamazione di un veicolo più vecchio di dieci anni. Invece, i fondi destinati ai veicoli con emissioni non superiori a 95 g/km (essenzialmente elettrici e ibridi) sono aperti a tutte le categorie di acquirenti, inclusi i privati cittadini, anche per via della minore diffusione di questi veicoli.

Per consultare il decreto completo clicca qui

Francesca Mancuso

Leggi anche:

Incentivi auto ecologiche 2013: al via il sito per le prenotazioni

Incentivi auto ecologiche 2013: perché ancora non sono partiti

Incentivi auto elettriche: 5000 euro, ma dal 2013

Condividi su Whatsapp Condividi su Linkedin
Giornalista pubblicista specializzata in Editoria, Comunicazione Multimediale e Giornalismo. Nel 2011 ha vinto il Premio Caro Direttore e nel 2013 ha vinto il premio Giornalisti nell’Erba grazie all’intervista a Luca Parmitano.
ABenergie

Smart working: come scegliere il tuo gestore di energia ora che lavori da casa

ABenergie

Quando la tua tariffa di luce e gas ti fa risparmiare e pianta gli alberi

Schär

Sei celiaco? Da Schär un test di prima autovalutazione dei sintomi da fare in pochi click

ABenergie

Cosa fai dentro casa per risparmiare energia?

ABenergie

Gas Green: quando il tuo gas compensa la C02 piantando alberi in Italia e nel mondo

Cristalfarma
NaturaleBio
Seguici su Instagram
seguici su Facebook